Home Salute e benessere Drive-in, ieri in Sicilia 27mila tamponi rapidi: 642 i positivi

Drive-in, ieri in Sicilia 27mila tamponi rapidi: 642 i positivi


Francesca Catalano

L'iniziativa del governo Musumeci per i tamponi drive-in è realizzata in collaborazione con Anci Sicilia e le amministrazioni locali

positivi

Sono 27.573 i tamponi rapidi eseguiti ieri nelle oltre 40 le città siciliane in cui è prevista la campagna attiva della Regione siciliana per la ricerca del Covid-19. I soggetti positivi individuati sono stati 642. L’iniziativa procede anche oggi ed è riservata alla popolazione scolastica (personale docente, studenti e propri nuclei familiari) che può fare accesso ai drive-in per sottoporsi volontariamente e gratuitamente al test.

In ogni sito sono previsti dei percorsi dedicati in cui si procede al prelievo del campione. In caso di positività si ripete immediatamente il test attraverso il tampone molecolare per la necessaria conferma, così come previsto dai protocolli sanitari vigenti.

«Da questa settimana – si legge in una nota della Regione – c’è la possibilità di prenotarsi mediante la piattaforma on-line www.siciliacoronavirus.it. Basta cliccare sul bottone ‘tampone rapido Covid19’ e compilare il modulo di registrazione scegliendo la data disponibile tra i drive-in proposti. La piattaforma provvede a indicare la fascia oraria generata automaticamente in base al numero di prenotazioni acquisite. A quel punto si può raggiungere il drive-in prescelto». 

drive-in

ECCO I DATI DI IERI IN SICILIA

Sono 1.729 i casi in più, dato che porta gli attualmente positivi a 27.806, come emerge dal bollettino del 14 novembre. Sono 1.677 le persone ricoverate, di cui 215 in terapia intensiva e 26.129 in isolamento domiciliare. 186 i guariti. Si registrano invece ventitre nuove vittime da covid-19: il totale sale così a 860. I tamponi effettuati sono 9.274. I  nuovi casi siciliani di coronavirus sono così suddivisi: 527 casi a Palermo, 359 a Catania, 303 a Messina, 131 a Trapani, 72 a Siracusa, 152 a Ragusa, 33 a Enna, 60 ad Agrigento e 92 a Caltanissetta.

Potrebbero interessarti