Home Politica Elezioni in Sicilia, ecco i candidati all’Ars più votati a Palermo: NOMI

Elezioni in Sicilia, ecco i candidati all’Ars più votati a Palermo: NOMI


Redazione PL

Boom di consensi per Forza Italia. “Siamo il primo partito del centrodestra in Sicilia", dichiara il coordinatore regionale del partito, Gianfranco Miccichè

elezioni

Arrivano via via i numeri relativi alle elezioni regionali in Sicilia e, in particolare, quelli sulle preferenze tra i candidati all’Ars in provincia di Palermo. Il deputato uscente di Forza Italia Edy Tamajo è il più quotato, con oltre 21 mila voti; Forza Italia, del resto, si attesta come la lista che ha riscosso il maggior numero di consensi nel Palermitano.

I numeri si riferiscono ai risultati registrati al momento degli scrutini di 1179 sezioni su 1185.

ELEZIONI IN SICILIA, LA SODDISFAZIONE DI MICCICHÈ

A commentare gli oltre 58.700 voti ricevuti dal partito è Gianfranco Miccichè, presidente uscente dell’Ars e coordinatore regionale di Forza Italia. “Siamo il primo partito del centrodestra in Sicilia – ha dichiarato ad Adnkronos -. Siamo primi in quasi tutte le province, tranne a Ragusa, perché lì non abbiamo presentato la lista. E dove siamo arrivato secondi c’è una differenza di un solo punto”. 

Miccichè è stato eletto sia a Sala d’Ercole che al Senato. “Deciderò nei prossimi giorni…”, afferma. “Il risultato è stato emozionante, è un successo”, commenta ancora. “Non dormo da 48 ore”. Insomma, una grande soddisfazione per Miccichè: “Questo risultato mi ripaga anche della fatica degli ultimi cinque anni, e di qualche amarezza subita da uomini del mio stesso partito…”.

Con i 6.781 voti, a scrutinio quasi ultimato, Gianfranco Miccichè è il terzo degli eletti, dietro a Edy Tamajo e Gaspare Vitrano (8.361 voti). Seguono Francesco Cascio e Pietro Alongi, rispettivamente con 6.233 e 6.088 voti. Poi, Totò Lentini con 4.254 preferenze. 

GLI ALTRI NUMERI DEL CENTRODESTRA

Grande successo di preferenze, all’interno di Fratelli d’Italia, per Alessandro Aricò (11.453). Seguono Fabrizio Ferrara (10.441) e Marco Intravaia (9.664). 5.310 le preferenze finora registrate per il consigliere comunale Francesco Scarpinato; 5.285 quelle al sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci. 5.692 per l’avvocato Brigida Alaimo.

La Lega-Prima l’Italia riscuote, al momento, 16281 preferenze complessive a Palermo. Primo posto per Vincenzo Figuccia con 6.944 voti. Dietro di lui, Marianna Caronia con 4.089 voti. In casa Dc Nuova, invece, la più votata è Nuccia Albano (5.936), seguita con netto stacco da Mauto Pantò (3.541).

ISMAELE LA VARDERA OLTRE LA SOGLIA DEI 6.700 VOTI

Ottimo risultano per Ismaele La Vardera, che supera la soglia dei 6.700 voti a capo della lista “Sud chiama Nord”. Al secondo posto per le preferenze ottenute il sindaco di Cerda Salvatore Geraci (4.184).

M5S

Nel Movimento 5 Stelle, il primo posto è  invece occupato dal deputato nazionale uscente Adriano Varrica (5.802 voti). Gli uscenti Luigi Sunseri e Roberta Schillaci riscuotono, rispettivamente, 4.040 e 2.731 preferenze. Il candidato alla presidenza Nuccio Di Paola 3.625 voti.

PARTITO DEMOCRATICO

Più votata all’interno della compagine del Partito Democratico, a Palermo, è Valentina Chinnici con 6.947 preferenze. Dietro di lei si posizionano, al momento, Antonello Cracolici (4.656 voti), Mario Giambona (4.235) e Carmelo Miceli (4.151).

Foto da Facebook Edy Tamajo

CONTINUA A LEGGERE

Elezioni Sicilia, gli eletti alla Camera nei collegi plurinominali: i NOMI

 

Potrebbero interessarti