Home Salute e benessere Entro agosto Green pass obbligatorio per viaggiare su navi, aerei e treni

Entro agosto Green pass obbligatorio per viaggiare su navi, aerei e treni


Pippo Maniscalco

La prossima settimana si discuterà sulla vaccinazioni del personale scolastico e dei lavoratori, e sarà fissata anche la data per imporre l'obbligo del Green pass a chi utilizza i mezzi di trasporto a lunga percorrenza

La prossima settimana nella cabina di regia sul Covid sarà avviata la discussione sulle vaccinazioni del personale scolastico e dei lavoratori. Ma sarà fissata anche una data dopo la quale chi utilizzerà i mezzi di trasporto a lunga percorrenza potrà salire a bordo solamente con il Green pass. Entro la fine di agosto il certificato verde potrebbe diventare obbligatorio per viaggiare su navi, aerei e treni. Nel governo hanno le idee chiare: la prossima settimana oltre a discutere sulle vaccinazioni del personale scolastico e dei lavoratori, sarà fissata anche la data per imporre a chi utilizza i mezzi di trasporto a lunga percorrenza l’obbligo del Green pass.

SI VUOLE EVITARE IL RIENTRO A RISCHIO

L’obiettivo è quello di evitare che, come accaduto la scorsa estate, al ritorno dalle vacanze si possa verificare una ‘impennata della curva epidemiologica. Questo provvedimento non è partito il 6 agosto, come tutte le altre attività, per evitare disagi a chi aveva già prenotato. E che quindi avrebbe rischiato di dover annullare i viaggi programmati. Ma c’è da tenere conto dell’andamento dei contagi. Che dimostrano di avere la tendenza a una risalita veloce dovuta alle varianti. Questo ha convinto i ministri sulla necessità di agire con sollecitudine per fermare la nuova ondata in vista della ripresa di settembre. Evitando anche che gli studenti possano essere nuovamente costretti alla didattica a distanza.

PIANO DI POTENZIAMENTO DEL SETTORE PUBBLICO

In questa ottica il governo ha chiesto alle Regioni un piano di potenziamento del trasporto pubblico. L’indirizzo è quello di mantenere la capienza massima dei mezziall’80%. C’è un confronto avviato. Nelle prossime settimane deve essere pronta la mappa delle città pronte a garantire agli studenti e ai lavoratori la possibilità di potersi muovere in sicurezza su autobus e metropolitane.

Potrebbero interessarti