Home Eventi e spettacolo Alla Fabbrica 102 il sound “esagerato” di Lelio Morra

Alla Fabbrica 102 il sound “esagerato” di Lelio Morra


Marianna La Barbera

L'artista partenopeo allieterà gli avventori del locale di via Monteleone, a Palermo

Un live dopo l’altro alla Fabbrica 102: venerdì 27 gennaio, alle 21:00, sarà Lelio Morra a salire sul palco del bistrot palermitano. 
Con il suo sound inconfondibile, l’artista partenopeo allieterà gli avventori del locale di via Monteleone, che da qualche mese ha inaugurato una fortunata stagione di concerti. 
L’ingresso è libero, fino a esaurimento dei posti disponibili. 

DAL PREMIO ” FABRIZIO DE ANDRÈ” A ORNELLA VANONI 

Innamorato della vita che – a volte – lo ha anche ricambiato, Lelio Morra nasce a Napoli nel 1986 e cresce ascoltando Nero A Metà, Sgt. Pepper’s e Back To Black.
Eredita il talento artistico da parte del padre e inizia il percorso musicale all’età di diciannove anni.
Romantico per genetica e disilluso per sopravvivenza, sceglie di cantare ciò che scrive e di scrivere di ciò che lo circonda, nel bene e nel quotidiano.
La sua discografia al momento annovera due milioni di ascolti su Spotify.
L’artista conta un numero di concerti non lontano dal migliaio, un periodo in Francia da busker e riconoscimenti come i  Premi “Fabrizio De Andrè” e “Mogol” e la cinquina del Premio “Luigi Tenco”.

Il primo pezzo di strada lo fa con gli Eutimìa, vincendo, appunto, il Premio “Fabrizio De André” in qualità di miglior interprete con il brano “Amaranta”.
Il giorno prima si era diplomato e qualche tempo dopo arriva l’album “Signorsì Signora Tango”.

Un secondo pezzo di cammino lo fa nei panni di JFK & La Sua Bella Bionda, band con cui suona a lungo, vince premi e pubblica l’album “Le Conseguenze dell’Umore”, che figura nei primi dieci dischi più venduti nella settimana di lancio.
Riprende gli studi grazie a Mogol e conquista una borsa di studio al CET, dove si diploma.
Tra i brani che firma come autore ci “Danzeremo A Luci Spente” con Federica Abbate – con cui Deborah Iurato vince Amici –  e “Vivi Ogni Momento” con Ornella Vanoni.

COLLABORAZIONI PRESTIGIOSE TRA MUSICA E CINEMA 

Lelio Morra si trasferisce a Milano, firma con Universal e pubblica tre singoli tra i quali “Dedicato A Chi”.
Il brano è protagonista dell’estate 2016 in alta programmazione radio e tv.

Nel 2018 si dedica al suo primo disco solista con una nuova squadra, scrivendo e producendo tra Napoli e Milano. Incide su nastro al Bach Studio di Toto Cutugno con musicisti di spicco della scena milanese quali Roberto Dell’Era bassista degli Afterhours, Gianluca De Rubertis del duo Il Genio e Lino Gitto batterista e cantante dei The Winstons.  
L’album d’esordio “Esagerato”, posizionato da Spotify nelle migliori playlist della nuova canzone italiana, esce per Solid Records/luovo nell’ottobre del 2019.
Già la presentazione del primo singolo “Giganti”, apripista della nuova carriera artistica di Lelio Morra, con un concerto al Teatro Nuovo di Napoli, è sold-out.
Il disco è nella cinquina dell’edizione del 2020  Premio “Luigi Tenco”, figurando tra i migliori dischi d’esordio.

L’artista è attualmente impegnato nella realizzazione di un nuovo album lontano da Milano, tra la raccolta delle olive e la legna da tagliare in Umbria.
Nel frattempo, a rimettere a posto i pensieri, ci pensano il cinema e le collaborazioni con registi del calibro di Paolo Sorrentino e Gianni Amelio.

 

Potrebbero interessarti