Home Sport La favola del Palermo continua, tra conferme e attese: il punto della situazione in casa rosanero

La favola del Palermo continua, tra conferme e attese: il punto della situazione in casa rosanero


Michele Cusumano

Tra l'imminente cessione al City Club e il salto di categoria quella che verrà sarà un'estate rovente, ma certamente tutta a tinte rosanero. La situazione attuale in casa Palermo Calcio

palermo

Sono trascorsi solamente otto giorni dalla promozione del Palermo in serie B, ma è già tempo di pensare alla prossima stagione. Quest’anno, infatti, il tempo stringe ancor di più, in virtù del fatto che il campionato cadetto, al pari di quello di serie A, avrà inizio il weekend prima di ferragosto. In particolare poi, in casa Palermo, incombe un importante svolta societaria, rappresentata dall’avvento dello sceicco plurimilionario Mansour bin Zayed Al Nahyan, membro della famiglia reale di Abu Dhabi e ministro degli Affari Presidenziali dello Stato degli Emirati Arabi Uniti. Il suo “City Football Group”, infatti, è ormai prossimo ad acquistare il Palermo FC dell’attuale presidente Dario Mirri. Quest’ultimo, dopo la scalata trionfale che ha portato i rosanero dalla serie D alla serie B in tre anni, è pronto a cedere lo scettro, rimanendo tuttavia all’interno della società con un quota minoritaria. 

CHI RIMANE E CHI SE NE VA? FUTURO ANCORA INCERTO IN CASA ROSANERO

L’ingresso di una nuova proprietà, in contemporanea con la progressione di categoria, impone al Palermo di stringere i tempi al fine di allestire un organico in grado di essere competitivo fin da subito. Su questa scia sono da leggere il riscatto di Edoardo Soleri dal Padova e la conferma, per bocca del presidente Mirri, di Silvio Baldini alla guida tecnica della squadra. Insieme all’allenatore che ha cambiato radicalmente il volto del Palermo, conducendolo alla serie B, dovrebbe restare in sella anche il DS, e grande amico di Baldini, Renzo Castagnini. A salutare il Palermo in via ufficiale invece è Samuele Damiani. Per il 24enne centrocampista, infatti, il Palermo ha deciso di non esercitare il diritto di riscatto dall’Empoli.

Oltre alle conferme tengono banco anche le attese, in primis per la firma ufficiale per il closing societario, ma anche per alcuni giocatori cardine della scorsa stagione. Tra tutti Matteo Brunori, per il quale la Juventus, proprietaria del cartellino del giocatore, chiede una cifra di 5 milioni di euro. Il giocatore, prossimo ai 28 anni, ha offerte da altre squadre, tra tutte il Cagliari di un ex big rosanero, Fabio Liverani. Inoltre, come ammette anche lo stesso presidente Mirri, qualora arrivasse per l’italo-brasiliano, autore di 29 gol in questa stagione, la proposta di un club di serie A, sarebbe difficilissimo trattenerlo nel capoluogo siciliano.

PALERMO, LA SPIETATA CONCORRENZA IN SERIE B

Il tempo dei festeggiamenti, dunque, in casa Palermo, è già finito. Adesso c’è da rimboccarsi le maniche e pensare già alla prossima stagione, che vedrà i rosanero impegnati contro squadre di un certo calibro. Oltre a Brescia, Benevento, Pisa, Ascoli, Perugia e Parma, le grandi deluse dai playoff da poco conclusi, ci sarà da fare massima attenzione anche alle neopromosse Genoa, Cagliari e Venezia. Il quadro, poi , si completa di altre compagini ben attrezzate, come le altre neopromosse Bari, Modena e Sudtirol. Per non parlare delle squadre che, non contente dell’andamento dello scorso anno, vorranno rifarsi a scapito di chi, come il Palermo, si riaffaccia dopo tre anni alla cadetteria. Quella che precede la prossima stagione sarà dunque un’estate calda, ma certamente, non c’è dubbio, a tinte rosanero.

 

Potrebbero interessarti