Home Dal resto della Sicilia Tenta di aiutare una turista ma resta bloccato su un pendio franoso, doppio salvataggio a Filicudi | VIDEO

Tenta di aiutare una turista ma resta bloccato su un pendio franoso, doppio salvataggio a Filicudi | VIDEO


Redazione PL

L'intervento a cura del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e dell'82° Csar dell'Aeronautica Militare

turista

Si è concluso nella tarda serata di ieri, 4 gennaio, un complesso intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e dell’82° Csar dell’Aeronautica Militare, a Filicudi (Messina). L’operazione ha portato al salvataggio di una turista rimasta ferita dopo essere precipitata da un pendio e di un uomo rimasto bloccato nel tentativo di portarle aiuto.

Turista ferita a Filicudi

L’incidente si è verificato intorno alle 17 quando G.L., 46 anni, di Capo d’Orlando, è scivolata lungo un pendio franoso a picco sul mare nella zona della Montagnola di Capo Graziano, un’area archeologica molto panoramica. La donna ha riportato un trauma toracico, contusioni ed escoriazioni ad entrambe le gambe. Dopo aver lanciato l’allarme, un isolano che si trovava in zona ha tentato di raggiungerla nel tentativo di portarle soccorso. Giunto a metà strada, tuttavia, non è stato più in grado di né scendere né di tornare indietro. A quel punto i compagni hanno lanciato l’allarme al Numero Unico di Emergenza 112.

Doppio salvataggio 

La centrale del 118 di Messina ha chiesto l’intervento del Soccorso Alpino che, per ridurre al minimo i rischi trattandosi di una zona impervia difficilmente raggiungibile da terra e in condizioni rese ancora più difficili dal sopraggiungere del buio, ha attivato l’Aeronautica Militare con la quale vige un consolidato rapporto di collaborazione.

Dall’aeroporto di Trapani Birgi è decollato un elicottero HH139B dell’82° centro Csar che ha imbarcato due tecnici del SASS all’aeroporto di Boccadifalco (Palermo) per trasportarli pochi minuti dopo alle isole Eolie. Il pilota ha sbarcato col verricello gli uomini del Soccorso Alpino e un tecnico dell’Aeronautica, che hanno raggiunto la ferita, l’hanno imbarellata e trasportata a spalle in un luogo più sicuro. Dopo averla issata a bordo hanno recuperato anche l’uomo, che era illeso. Quest’ultimo è stato sbarcato nella piazzola dell’isola mentre la donna è stata trasportata a Boccadifalco dove ad attenderla c’era un’ambulanza del 118 che l’ha trasferita in ospedale. Dopo essersi rifornito nella piazzola del IV Reparto Volo della Polizia, l’elicottero è rientrato a Birgi.

turista

In caso di incidenti su pareti di roccia, sentieri, ambienti innevati, in grotta e gole fluviali o in caso di dispersi in ambiente impervio e ostile, è allertabile mediante il Numero Unico di Emergenza (NUE) 112, sempre chiedendo esplicitamente l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico #CNSAS. Il #NUE112 trasferirà la chiamata di soccorso alla Centrale Operativa 118, la quale provvederà ad allertare il SASS.

CONTINUA A LEGGERE

 

Potrebbero interessarti