Home Cronaca di Palermo Finanziamenti sicurezza urbana a Palermo, Gelarda (Lega) pungola Orlando

Finanziamenti sicurezza urbana a Palermo, Gelarda (Lega) pungola Orlando


Redazione PL

Il consigliere comunale della Lega punzecchia il sindaco di Palermo: «Orlando sa che sono soldi del decreto Salvini?»

Catania

La sicurezza urbana a Palermo potrà contare a breve su nuovi introiti. La Giunta municipale ha approvato un protocollo d’intesa con la Prefettura relativo al potenziamento delle iniziative in tal senso.

Fondi assegnati per il progetto di intervento comunale per il potenziamento delle iniziative in materia di sicurezza urbana da parte dei Comuni. Che trovano la loro genesi in una legge: la 132/2018. Quella conosciuta come decreto Salvini in materia di sicurezza ed immigrazione, creata quando il leader della Lega era ministro dell’Interno.

Leoluca Orlando, Fabio Giambrone e Giusto Catania
Leoluca Orlando, Fabio Giambrone e Giusto Catania

L’importo assegnato alla città di Palermo ammonta a 837.960 euro, riferita all’esercizio finanziario del 2020. Risorse che serviranno a sviluppare fattivamente il progetto presentato dalla polizia municipale relativo al potenziamento dei sistemi di videosorveglianza tradizionali con componenti di intelligenza artificiale.

«Un ulteriore contributo per la sicurezza e per il contrasto degli illeciti – dichiarano il sindaco Leoluca Orlando ed il vicesindaco Fabio Giambrone che si realizzerà in una importante sinergia istituzionale locale e nazionale».

Gelarda (Lega): «Orlando sa che sono soldi del decreto Salvini?»

Igor Gelarda, capogruppo della Lega a Palermo, pungola Orlando. Con il consueto pressing acconcio da oppositore, e richiamando l’origine e la modalità di provenienza dei fondi in arrivo.

«I soldi che la Polizia Municipale di Palermo potrà spendere nei prossimi mesi per la sicurezza urbana con nuovi impianti di videosorveglianza, altro non sono che il frutto del tanto criticato decreto sicurezza e immigrazione Salvini. Sono infatti le somme previste dagli articoli 35 quater e quinquies della legge 132 del 2018, i decreti Salvini appunto. Nella parte che Salvini strutturò, tra i tanti fondi stanziati per la sicurezza degli italiani, per potenziare la sicurezza urbana».

Igor Gelarda, capogruppo Lega a Palermo

Gelarda richiama anche le cifre stanziate da Salvini quando era al vertice del Viminale.

«Un fondo che l’allora ministro dell’Interno ha incrementato con 17 milioni di euro per il 2020, 27 per il 2021 e 36 milioni di euro per il 2022. È chiaro che il sindaco Orlando sa bene queste cose ma si guarda bene dal dire che se a Palermo ci sarà più sicurezza sarà proprio grazie a Salvini. Perché la verità è che in materia di sicurezza dei cittadini Matteo Salvini e la Lega hanno lavorato bene, facendo delle azioni concrete sui territori, e finanziando numerosi progetti».

Potrebbero interessarti