Home Cronaca di Palermo Palermo, furto al vivaio comunale: intervengono Amella e Gelarda

Palermo, furto al vivaio comunale: intervengono Amella e Gelarda


Ginevra Rizzuto

Ennesimo furto al Vivaio Comunale di Palermo. Sottratte sonde lambda di sette mezzi destinati alla potatura.

furto

Nella notte tra Domenica 6 e Lunedi 7 giugno 2021, ennesimo furto al Vivaio Comunale del Parco della Favorita di Palermo. I ladri hanno rubato le sonde lambda di sette mezzi destinati alla potatura e non è la prima volta che si verificano episodi del genere.

MAI ESISISTITO IMPIANTO VIDEO SORVEGLIANZA

“È un altro duro colpo – ammette Concetta Amella, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle – per la gestione del verde pubblico a Palermo; un settore che paga già parecchio le conseguenze del numero ridotto di manutentori e che adesso si trova a dover fare i conti con questa nuova tendenza a furti così specifici – conclude Amella. “Costerna il fatto che al vivaio comunale non sia mai esistito un impianto di video-sorveglianza e di anti-intrusione.”

Igor Gelarda, capogruppo Lega

RITARDO POTATURE SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI

Anche Igor Gelarda, capogruppo della Lega, dichiara: “Non capiamo perché l’amministrazione comunale non abbia ancora provveduto a dotare la struttura di un impianto di videosorveglianza. A parte questo episodio molto grave, il ritardo sulle potature in città è sotto gli occhi di tutti. Tutto questo – conclude Gelarda – aumenta il pericolo di schianto alberi e la diminuzione dell’illuminazione”.

Potrebbero interessarti