Home Food & Drink Galleria Canopia: Arte e Vino si fondono nel salotto di Palermo per un’esperienza unica

Galleria Canopia: Arte e Vino si fondono nel salotto di Palermo per un’esperienza unica


Redazione PL

canopia

Il mondo del vino strizza un occhio all’arte contemporanea e al design. Galleria Canopia, il rinomato ristorante situato in via Sammartino 48, nel cuore del salotto di Palermo, apre a un’esperienza unica che unisce il fascino dell’arte alla prelibatezza del vino. Da febbraio a giugno, cinque rinomate cantine abbracceranno l’atmosfera raffinata del neonato ristorante, creando una sinergia perfetta tra gusto ed estetica.

L’esperienza culinaria di Canopia è già celebre per la sua eccellenza gastronomica, e ora si arricchisce ulteriormente con l’aggiunta di una serie di eventi che vedranno arte e vino dialogare con il palato dei commensali. Ogni mese, una diversa cantina presenterà una selezione dei suoi vini più pregiati, perfettamente abbinati ai piatti squisiti preparati dall’executive chef Francesco Costanzo.

Il salotto di Palermo, con la sua raffinatezza e storia, diventa il palcoscenico ideale per questo connubio tra enologia e arte. Le opere di artisti locali e internazionali saranno esposte all’interno del locale, creando un’atmosfera avvolgente che incanterà i visitatori. Ogni quadro, scultura o installazione sarà accuratamente selezionato per amplificare l’esperienza sensoriale, trasformando la cena in un viaggio esperienziale unico.

Il 21 febbraio l’inaugurazione con Vinicola Fazio

Il programma di eventi sarà inaugurato il 21 febbraio alle ore 20.30, con la partecipazione della rinomata Casa Vinicola Fazio, che presenterà una selezione esclusiva dei suoi vini più pregiati. I commensali avranno l’opportunità di degustare queste etichette accompagnate da piatti appositamente ideati per esaltarne i sapori. In accompagnamento le opere di Nicola Pucci, artista Palermitano la cui pittura si è guadagnata, nel corso degli anni, l’attenzione di personalità del mondo dell’arte del calibro dei critici Philippe Daverio, Gianluca Marziani, Vittorio Sgarbi e del gallerista americano Larry Gagosian che ne sono divenuti appassionati sostenitori oltreché collezionisti.

Il 20 marzo sarà la volta della cantina Donnafugata con Michelangelo Lacagnina, un architetto specializzato in interior designer – che ha disegnato le etichette di alcuni vini in collaborazione con Dolce&Gabbana – genio e anima di Gallera Canopia. Nei mesi a seguire, Planeta (19 aprile), Pellegrino (22 maggio) e Tasca D’Almerita (26 giugno).

Sarà possibile visionare, di volta in volta, il cartellone degli aventi attraverso le pagine Instagram e Facebook del ristorante, e il sito internet www.galleriacanopia.it. 

“Siamo entusiasti di aprire le porte a questa straordinaria sinergia tra arte e vino – affermano Ezio Fontana e Tamara Carone – e invitiamo tutti a unirsi a noi per un viaggio senza pari nel cuore di Palermo. Galleria Canopia si pone come destinazione imperdibile per gli amanti dell’arte, della gastronomia e del buon vino, offrendo un’esperienza che soddisferà i sensi e nutrirà l’anima”.

PROGRAMMA

  • Casa Vinicola Fazio – 21 febbraio ore 20.30
  • Donnafugata – 20 marzo ore 20.30
  • Planeta – 19 aprile ore 20.30
  • Pellegrino – 22 maggio ore 20.30
  • Tasca D’Almerita – 26 giugno ore 20.30

Per ulteriori informazioni e prenotazioni, contattare:

+39 091 2735080

Galleria Canopia

Galleria Canopia è un ristorante rinomato nel cuore di Palermo, noto per la sua cucina raffinata e l’atmosfera accogliente. Con una filosofia che celebra l’incontro tra arte, vino e cucina, il locale è diventato un punto di riferimento per gli amanti della buona tavola e della cultura.

È la terza arrivata dopo due realtà di successo, rispettivamente Canopia Habitat gastronomico a Mongerbino e Canopia Giungla urbana, nel cuore pulsante del centro storico del capoluogo Siciliano.

Due sale e un dehors esterno anticipate da una sala d’accoglienza in cui l’occhio è catturato dai soffitti alti a motivo floreale, dalle mattonelle verde smeraldo realizzate a mano e dall’imponente lampadario arricchito da folte piume colorate e dal parquet marrone.

Nelle sale del ristorante i protagonisti sono, invece, gli specchi e i grandi quadri che trasformano il ristorante in una vera e propria Galleria, accompagnati dai tavolini arricchiti da vetri colorati – dal verde inglese al rosso porpora – che richiamano gli anni ’40,’60 e ’70 assieme alle sedie scelte volutamente diverse, l’una dall’altra. Ogni pezzo – in vendita presso il ristorante – rappresenta una fusione di artigianato locale e design innovativo, realizzato con materiali sostenibili di alta qualità, reperiti da svariati angoli della Sicilia.

Le opere d’arte sono realizzate anche con materiali sostenibili, che testimoniano la maestria degli artigiani locali e l’impegno di Canopia per un futuro più eco friendly.

Per accompagnare o chiudere pranzi, cene e aperitivi, c’è un’ampia scelta di vini, in una cantina esclusiva con oltre 160 etichette non solo Siciliane, ma anche Italiane e Francesi.

CONTINUA A LEGGERE

Comfort food e cura per i dettagli, lo chef Leonardo Di Piazza presenta il nuovo menù di Bioesserì

Potrebbero interessarti