Home Cronaca di Palermo Giochi della Chimica 2021/2022, il liceo scientifico Albert Einstein vince le gare regionali

Giochi della Chimica 2021/2022, il liceo scientifico Albert Einstein vince le gare regionali


Redazione PL

Capito Martina, Farina Fabio, Quagliata Dania e Milone Giulia sono i quattro studenti che si apprestano a partecipare alle finali nazionali a Roma, dal 25 al 27 maggio

giochi

Il liceo scientifico Albert Einstein di Palermo vince i Giochi della Chimica per l’edizione 2021/2022. Dopo il successo alle selezioni regionali, alcuni studenti sono quindi arrivati alle finali nazionali, che si svolgeranno in presenza a Roma dal 25 al 27 maggio.

La cerimonia di premiazione della finale regionale dei Giochi della Chimica 2022 si terrà presso l’Aula Magna “Vittorio Ricevuto” del Polo Papardo dell’Università degli Studi di Messina. L’evento è previsto per domani, 14 maggio, alle ore 10.30.

Le finali regionali hanno visto la partecipazione di quasi 6600 studenti connessi da remoto. Sulla piattaforma SCI si trovavano i quesiti delle tre classi di concorso, già visibili insieme alle risposte corrette.

Quattro ragazzi si sono classificati al primo posto ottenendo il punteggio più alto, per quanto riguarda la Regione Siciliana. Si tratta di Capito Martina, Farina Fabio, Quagliata Dania e Milone Giulia. I giovani ora si apprestano a partecipare alla finale nazionale. A prepararli la professoressa Adriana Causa, insegnante di scienze naturali del liceo Einstein e referente dei giochi della chimica ed. 2021/2022.

Giochi della Chimica

I Giochi della Chimica consistono in quesiti a risposta multipla su tutti i programmi di chimica generale, inorganica e organica, relativi ai cinque anni scolastici.

Rivolti a tutti gli studenti delle scuole secondarie superiori italiane, hanno l’obiettivo di stimolare nei giovani l’interesse per la disciplina. Ad organizzarli è la Società Chimica Italiana su affidamento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I Giochi si svolgono grazie al supporto operativo delle Sezioni della Società che curano la fase regionale dei Giochi.

Recentemente il MIUR ha inoltre inserito i Giochi e le Olimpiadi della Chimica tra le iniziative di valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti delle scuole secondarie superiori. La fase regionale, che consiste nella soluzione di problemi a risposta multipla, è aperta a tutti gli studenti delle scuole secondarie superiori suddivisi in tre Classi di Concorso: A, B, C. La classe A è riservata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore; la B è riservata agli studenti del successivo triennio che frequentano istituti non compresi tra quelli di seguito indicati; la classe C è riservata agli studenti del triennio dei nuovi Istituti Tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Chimica, materiali e biotecnologie.

Come si svolgono

La fase regionale dei Giochi della Chimica si svolge normalmente all’inizio del mese di maggio. I quesiti sono differenziati in base alle Classi di Concorso, ma sono comuni a livello nazionale. Le finali regionali iniziano contemporaneamente in tutte le sedi con l’apertura dei plichi contenenti i quesiti. I primi classificati delle tre Classi di Concorso di ogni finale regionale partecipano alle finali nazionali.

Nel corso delle fasi preliminari, viene selezionata una squadra costituita da otto studenti che sarà sottoposta ad un allenamento intensivo di una settimana ad opera di giovani docenti e ricercatori universitari. Al termine di questo primo allenamento, si scelgono i quattro studenti che comporranno la squadra italiana per le Olimpiadi Internazionali della Chimica e che saranno ulteriormente allenati per un’altra settimana immediatamente prima della partenza per le Olimpiadi.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti