Home Dall'Italia Giovane uccide la madre a calci e pugni e poi chiama i carabinieri

Giovane uccide la madre a calci e pugni e poi chiama i carabinieri


Redazione PL

Indagini in corso

pugni

Una donna di 58 anni, Fabiola Colnaghi, è stata uccisa a calci e pugni dal figlio di 24 anni, Davide Garzia, al culmine di una lite, ad Aicurzio (Monza). A quanto emerso è stato lo stesso omicida a telefonare al 112 e confessare il delitto.

Madre e figlio vivevano insieme, mentre secondo la testimonianza di alcuni vicini, il marito della donna era morto da tempo. A quanto emerso tra i due i dissidi erano sempre più frequenti. Tuttavia, per fare chiarezza sulla natura delle tensioni, i carabinieri stanno sentendo amici e familiari.

Sarà necessaria l’autopsia per accertare le cause del decesso della donna, verosimilmente colpita dal figlio con pugni al volto e poi caduta a terra, poi forse nuovamente percossa, fino a morire. Sulla dinamica del delitto sono al lavoro i militari della compagnia di Vimercate e del Nucleo Investigativo di Monza.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti