Home Sport Lotta alla violenza, all’asta pantaloncini e maglietta di Gloria Peritore

Lotta alla violenza, all’asta pantaloncini e maglietta di Gloria Peritore


Marianna La Barbera

La campionessa mondiale di kickboxing di origini agrigentine devolverà il ricavato all'associazione "The Shadow Project"

Un piccolo gesto per un’ azione di grande valore.
Protagonista, la campionessa mondiale di kickboxing, Gloria Peritore, ISKA Flyweight World Champion, che ha annunciato, tramite i suoi canali social, l’apertura di un’asta online.
Non un’ asta qualsiasi: in vendita c’è l’abbigliamento con il quale ha vinto il suo ultimo match. Precisamente, si tratta dei pantaloncini e della maglietta indossati da Gloria lo scorso 27 marzo a Milano, nell’evento “The Arena 3“.
Allenata da Milo e Manuele Raini del Raini Clan di Roma, Gloria ha battuto per giudizio unanime Sonia Dinh, forte fighter svizzera.
Il ricavato raccolto sarà interamente devoluto all’Associazione anti-violenza, “The Shadow Project” (https://www.gloriaperitore.com/the-shadow-project/).
I pantaloncini con cui Gloria ha combattuto, insieme alla maglietta d’entrata, verranno recapitati quindi al miglior offerente, che riceverà anche una foto autografata con dedica da parte della campionessa.
Sarà possibile aggiudicarsi separatamente il pantaloncino o la t-shirt, semplicemente commentando sotto la foto dell’articolo desiderato.

I pantaloncini e la maglietta indossati da Gloria lo scorso 27 marzo a Milano, nell'evento "The Arena 3"
I pantaloncini e la t-shirt di Gloria Peritore messi all’asta

Il regolamento e il post per partecipare sono visionabili sulla pagina ufficiale Facebook dell’Associazione “The Shadow Project”.
Basta cliccare sul link https://www.facebook.com/110086414250339/posts/202115108380802/?d=n e fare la propria offerta.
La scadenza dell’asta è prevista per venerdì 9 aprile alle ore 23:00.

GLORIA “THE SHADOW”

L’associazione, della quale Gloria è presidente e co- fondatrice insieme a Sonia Fracassi, si occupa di prevenire la violenza, soprattutto di genere.
Particolare attenzione è rivolta anche alle varie forme di aggressione psicologica e ai progetti condivisi con le istituzioni scolastiche.
Inoltre, è attivo lo sportello online per chi subisce violenze e ha bisogno di un primo supporto psicologico, usufruibile tramite i canali social e online dell’associazione no profit.
Il nome, “The Shadow Project”, trae spunto dall’appellativo che definisce la campionessa licatese.
Una giovane da sempre impegnata in progetti sociali, capace di ispirare molte donne a intraprendere gli sport da combattimento infondendo coraggio tramite i suoi canali social.
“The Shadow”, letteralmente “l’ombra”, si riferisce alla sua abilità nell’affondare colpi con estrema rapidità e agilità: qualità che la rendono, appunto, sfuggente come un’ombra.
Gloria è inoltre testimonial di A.I.C.S. (Associazione Italiana di prevenzione al Cyberbullismo e Sexting).

IMPEGNO SOCIALE E CULTURALE

Nata nel 1988 a Licata, in provincia di Agrigento, Gloria è specializzata in web marketing.
Sportiva e influencer, è una delle autrici della Collana di Educazione e Cittadinanza Digitale a cura della casa editrice Fausto Lupetti. 
Nella vita della campionessa, non c’ è solo lo sport, dunque: oltre all’impegno sociale, ci sono importanti iniziative editoriali.
La collana si articola in venti volumi redatti da esperti e nuove firme della generazione Z, con la quale si identificano i soggetti che seguono ai Millennials, compresa tra il 1996 fino all’anno 2010.
Al giornalista Alessandro Cecchi Paone, il coordinamento editoriale; il direttore scientifico è, invece, Andrea Bilotto, presidente, tra l’altro, dell’A.I.C.S., associazione con la quale Gloria collabora.
Nell’ambito del progetto della collana, insieme alla campionessa ci sono Maria Alario e Rossella Bottaro – come lei licatesi – e Francesca Froio.

LE NUOVE SFIDE DELL’ ALFABETIZZAZIONE DIGITALE

I primi cinque volumi della collana usciranno nel mese di aprile.
Ad anticiparli, una lettera aperta che Alessandro Cecchi Paone ha trasmesso al presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e al titolare della Transizione digitale Vittorio Colao.
L’iniziativa editoriale rappresenta una sfida tanto necessaria quanto innovativa per il pubblico italiano.
Lo scopo è sensibilizzare il governo sul tema dell’ alfabetizzazione digitale, ormai irrimandabile per l’Italia che ha recentemente istituito un ministero ad hoc.
L’intera campagna è sostenuta sui social con l’hastag #Mariorispondi.
Tra i titoli dei volumi: “Essere digitali”, “Internet Babylon”, “No Store”, “Armonie digitali”, “Virtual Politik”, “Tik Tok Marketing” e “Art Bytes”.
La collana mira inoltre a stimolare il dibattito sui cambiamenti introdotti dall’ universo digitale anche in termini di regole e linguaggi.
Mutamenti che hanno riguardato l’essenza stessa della comunicazione di massa e dell interazione umana, investendo politica, business, tecnologia, scienze della vita e sport.

Potrebbero interessarti