Home Politica Green Pass, ecco dove sarà obbligatorio da adesso: multe e stipendio a rischio per gli over 50 senza certificato

Green Pass, ecco dove sarà obbligatorio da adesso: multe e stipendio a rischio per gli over 50 senza certificato


Michele Cusumano

Chi ha superato i 50 anni e non si è ancora vaccinato si vedrà recapitare una multa di cento euro a casa. Misure più severe per i lavoratori senza super Green Pass

covid

Stretta del Governo su Green Pass e obbligo vaccinale per gli over 50. Dall’1 febbraio, infatti, sarà necessario esibire il certificato verde, che si ottiene tramite vaccino, tampone o attestata guarigione, per accedere a servizi quali poste, banche o uffici pubblici. Tuttavia non sarà obbligatoria, da parte dei gestori, la verifica per singola persona. Potrebbero piuttosto essere effettuati dei controlli periodici sulla clientela presente nei locali.

Dal primo febbraio, fino al 31 marzo 2022 – fa sapere l’Inpsl’accesso fisico agli uffici pubblici, compresi gli sportelli, è consentito soltanto se si è in possesso di Green Pass”. Anche l‘Amap, a tutela delle regole, ha diramato un comunicato in merito: “Uffici aperti al pubblico solo in possesso della certificazione verde, ivi compresa quella che si ottiene effettuando un tampone antigenico o molecolare con esito negativo. Accesso possibile al momento unicamente tramite prenotazione“.

Il certificato, tuttavia, rimarrà non obbligatorio in attività quali: alimentari; negozi per animali; distributori di benzina; farmacie e parafarmacie; ottiche; rivendite di prodotti igienico-sanitari.

PUGNO DURO PER I LAVORATORI OVER 50

Al momento circa 1,8 milioni di persone in Italia non hanno effettuato il vaccino obbligatorio per legge. Per ognuno di loro, come prevede il decreto, arriverà una sanzione pecuniaria di cento euro. A ricevere le multe saranno coloro che:

  • Non hanno ancora iniziato il ciclo vaccinale.
  • Non hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose entro i tempi previsti.
  • Non hanno effettuato la terza dose entro il termine di validità del Green pass rafforzato.

Le misure drastiche però non finiscono qui, ma si inaspriranno dopo la seconda metà del mese. Dal 15 febbraio, infatti, sarà prevista la sospensione provvisoria del posto di lavoro, e dei relativi emolumenti, per i lavoratori sprovvisti di certificato. Inoltre, per chi non si sottoporrà alla vaccinazione, potrebbero scattare sanzioni da 600 euro a 1.500 euro. Queste le cifre che saranno costrette a pagare le persone che hanno superato i cinquant’anni, qualora scoperti sul luogo di lavoro senza Super Green Pass.

GREEN PASS – CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti