Home Dal mondo Guerra in Ucraina, Mariupol nelle mani della Russia: accerchiata l’acciaieria

Guerra in Ucraina, Mariupol nelle mani della Russia: accerchiata l’acciaieria


Redazione PL

Zelensky: "Russia ha respinto di stabilire tregua per la Pasqua ortodossa"

Russia

La Russia è vicina alla conquista definitiva di Mariupol, Mosca ha accerchiato l’acciaieria Azovstal per bloccare gli ultimi residenti ucraini. Putin ha ribadito che risparmierà chi decide di arrendersi al momento sono più di 142 mila i civili evacuati. Intanto vicino alla città ucraina, a Manhush, secondo fonti locali ci sarebbero circa 9 mila morti in una fossa comune.

Il presidente Zelensky ha annunciato che “la Russia ha respinto la proposta di stabilire una tregua per la Pasqua ortodossa che si celebra questa domenica. Questo dimostra molto bene come i vertici di questo Paese trattino effettivamente la fede cristiana“. Per il paese ucraino le perdite economiche a causa del conflitto con i russi, sono devastanti: “Necessari 7 miliardi di dollari al mese per affrontare i danni economici creati dalla Russia“, ha dichiarato il presidente ucraino.

CLICCA QUI PER LE NOTIZIE DI CATANIA

Potrebbero interessarti