Home Dal mondo In Austria per i vaccinati c’è la lotteria: si vincono buoni da 500 euro

In Austria per i vaccinati c’è la lotteria: si vincono buoni da 500 euro


Pippo Maniscalco

In Austria dopo l’ok all’obbligo vaccinale c'è una lotteria per convincere i cittadini a immunizzarsi contro il Covid. L’obiettivo è aumentare i vaccinati

La Camera bassa del Parlamento austriaco ieri ha approvato l’introduzione del vaccino obbligatorio contro il covid-19: l’Austria il primo Paese europeo a farlo. Dal 4 febbraio tutti i cittadini adulti dovranno vaccinarsi, ad eccezione delle donne incinte e delle persone a cui è sconsigliata la vaccinazione per motivi di salute. I controlli dello stato di vaccinazione dei residenti inizierà da metà marzo. Chi non è in grado di produrre una prova di avvenuta vaccinazione sarà invitato per iscritto a farlo. In caso contrario verranno emesse multe fino a 600 euro. Ma le sanzioni potrebbero raggiungere i 3.600 euro.

IL BASTONE E LA CAROTA: MULTE E LOTTERIA

L’Austria in questa occasione ha deciso di usare la strategia del bastone e della carota per superare le eventuali riluttanze alla somministrazione del vaccino anti Covid. In questo Stato solo il 72% della popolazione è immunizzata dal Covid, e questo è uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale. Per convincere i cittadini a vaccinarsi contro il Covid oltre alla multa per chi rifiuta l’inoculazione è stata prevista una lotteria. Ieri mattina il governo del cancelliere Karl Nehammer ha svelato quello che ha definito il programma di “lotteria vaccinale”. Durerà dal 15 marzo fino alla fine dell’anno e costerà circa 1,4 miliardi di euro. «Abbiamo imparato dal passato e abbiamo pensato che una lotteria di vaccinazione è il modo migliore per creare un tale sistema», ha dichiarato il capo del governo nel corso di una conferenza stampa con la leader dell’opposizione socialdemocratica Pamela Rendi-Wagner.

UN BIGLIETTO SU 10 VINCERÀ 500 EURO, FINO AD UN MASSIMO DI TRE

Il programma prevede che gli austriaci riceveranno un biglietto per ognuna delle somministrazioni effettuate. Quindi, per coloro che raggiungeranno la dose booster i biglietti saranno tre. Vincerà un tagliando su 10. In palio ci saranno buoni da 500 euro da riscattare in negozi, ristoranti, turismo e in occasione di eventi culturali o sportivi. Inoltre il governo è pronto a stanziare 400 milioni di euro per i Comuni “virtuosi” con la più alta percentuale di immunizzati. Nehammer ha citato come esempio quello di un distretto amministrativo con una popolazione di 3.000 abitanti che verrebbe ricompensato con 30.000 euro se riuscisse a vaccinare l’80% della sua popolazione, o 120.000 euro per un tasso del 90%.

Potrebbero interessarti