Home Economia e lavoro Taglio Irpef, la risposta del Ministero al Comune: “Prima azzeramento disavanzo”

Taglio Irpef, la risposta del Ministero al Comune: “Prima azzeramento disavanzo”


Redazione PL

Secondo il Ministero le risorse non servono per scongiurare l'aumento delle tasse

ministero

È pervenuta in data odierna, da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il riscontro alla nota del sindaco Leoluca Orlando con la quale si manifestava l’intenzione di destinare una parte del contributo ex art 1, comma 565, Legge n. 234/2021 (Fondi per i comuni della Sicilia e della Sardegna) per finalità diverse dalla riduzione del disavanzo.

La Ragioneria Generale dello Stato con la sopracitata nota comunica che la priorità per l’impiego delle somma resta quello della copertura del disavanzo e che, in ogni caso, reputa opportuno che vengano acquisite anche le valutazioni del competente Ministero dell’Interno.

LE PAROLE DELL’ASSESSORE MARINO

L’assessore al Bilancio Sergio Marino “prende atto del riscontro pervenuto. Inoltre, nel confermare il massimo impegno ad evitare un aumento eccessivo delle aliquote Irpef, ritiene di doversi attendere anche le valutazioni del Ministero dell’Interno. Quest’ultime invocate dalla stessa Ragioneria Generale dello Stato”.

“Alcune settimane fa abbiamo chiesto – aggiunge Marino – il ritiro della delibera proposta in Consiglio comunale. Proprio con questo obiettivo e ci auguriamo che il Ministero dell’Interno assuma una posizione diversa. Al contempo il sindaco è impegnato in un confronto con il Governo nazionale. Il tutto per ottenere l’attenzione in termini di stanziamenti per il Comune di Palermo adeguati alle necessità”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti