Home Cronaca La Lombardia illumina il Palazzo della Regione in ricordo della strage di Capaci

La Lombardia illumina il Palazzo della Regione in ricordo della strage di Capaci


Lorenzo Cascio

Anche a Milano, quest'anno, viene ricordato il giorno del 23 maggio 1992 grazie ad una particolare illuminazione sul grattacelo Pirelli

Palermo chiama Italia e la Lombardia risponde. Nel giorno in cui 28 anni fa persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglia Francesca Morvillo e tre uomini della scorta, in un attentato sull’autostrada A29 compiuto da Cosa Nostra, anche la regione guidata dal governatore Attilio Fontana mostra un segno di riconoscenza per non dimenticare chi ha lottato contro la mafia. 

A partire dalla sera di ieri la sede della regione Lombardia, a Milano, si è illuminata con l’iscrizione: “Capaci, 23/05/92“. A commentare questa iniziativa è proprio il presidente Fontana: “Palazzo Pirelli illuminato per ricordare il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie e gli agenti della sua scorta. Non bisogna mai dimenticare chi, con forza, coraggio e assoluta determinazione, ha dato la vita per contrastare la mafia. Un cancro con cui anche oggi ci troviamo a combattere“. La scritta rimarrà impressa sulla facciata del palazzo per i prossimi tre giorni, fino a domenica.

Tutto è partito dalla proposta della Commissione Antimafia Lombardia, approvata poi dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale, guidata dal presidente Monica Fermi che ha sottolineato: “La Lombardia – ha dichiarato – da diversi anni ha consolidato una importante tradizione di impegno intorno a questa ricorrenza che si esprime attraverso le manifestazioni degli studenti, delle associazioni e delle istituzioni. Quest’anno come per tutte le altre iniziative che richiedano assembramenti e raduni, tutte le tradizionali iniziative sono sospese e saranno parzialmente sostituite con una lunga serie di progetti telematici. Abbiamo deciso – ha aggiunto la Fermi – di illuminare la facciata del grattacielo Pirelli con una scritta commemorativa che ricordi, a tutti coloro che la guarderanno, la grande e mai sufficientemente tutelata necessità della memoria e dell’impegno”.

Il sostegno milanese per mantenere vivo il ricordo e commemorare Giovanni Falcone non si è concluso qui. Questa mattina nella sede del Comune di Milano è stato appeso uno striscione, realizzato dallo street artist Tv Boy, che raffigura il giudice assieme alla frase “È tempo di andare avanti!”. Inoltre, già da qualche anno, una delle sale più importanti del Pirellone è stata intitolata alla memoria di Falcone e di tutti i martiri della legalità.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Anniversario Falcone, il covid impedisce passerelle e incontri imbarazzanti

METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK: PALERMO LIVE.

Potrebbero interessarti