Home Salute e benessere La mappa Ecdc: Europa sempre più in rosso, si salva solo un pezzo d’Italia

La mappa Ecdc: Europa sempre più in rosso, si salva solo un pezzo d’Italia


Pippo Maniscalco

La mappa del rischio: l’Ecdc ha aggiornato la mappa che fotografa la diffusione del coronavirus in Europa: L'Italia è l'unica ad avere regioni in giallo

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, l’Ecdc, colora la sua mappa di rosso e arancione tutta Europa, “salvando” e lasciando in giallo solo una parte dell’Italia e una regione della Spagna, l’Estremadura. Occorre tenere presente che il criterio dei colori usato dall’Ecdc non è lo stesso in vigore in Italia. Da noi sono legati alle restrizioni più o meno dure, mente in Europa si guarda solo all’andamento dei contagi: si va dal dal verde, quando sono pochi, e poi si passa all’arancione fino al rosso chiaro e al rosso scuro, via via che il livello diventa più alto.

L’ANDAMENTO DELL’EPIDEMIA IN EUROPA

Secondo l’Ecdc, nei prossimi mesi la variante Omicron causerà oltre la metà di tutte le infezioni da coronavirus. Già oggi i casi confermati sono 352 in 27 Paesi, di cui 70 in 13 Stati europei. Tornando alla mappa Ecdc, che raffigura l’andamento dell’epidemia in Europa, vediamo che Lombardia, Campania, Molise e Calabria sono passate da arancione a rosse. Si aggiungono a Lazio, Marche, Emilia Romagna, Liguria, Valle d’Aosta, Veneto e provincia di Trento. Rimangono in rosso scuro la provincia autonoma di Bolzano e il Friuli Venezia Giulia. Tutte le altre regioni sono gialle. L’Italia in Europa è lo Stato che presenta il quadro più positivo. È l’unico che ha regioni in giallo. Nel resto dell’Ue, infatti, tutti i paesi hanno regioni rosse o rosso scuro, con una prevalenza di quest’ultimo colore in Germania, nel Benelux e nell’Europa orientale. In Germania, infatti, proprio ieri la cancelliera uscente Angela Merkel ha annunciato il lockdown per i non vaccinati.

Potrebbero interessarti