Home Sport Ladies Open, Bronzetti: “Brava a non mollare mai, dedico tutto alla mia famiglia”

Ladies Open, Bronzetti: “Brava a non mollare mai, dedico tutto alla mia famiglia”


Giuseppe D'Agostino

Emozionata ma carica per la finale di domani la tennista riminese. Molto delusa invece la Paolini: “Dopo il primo set credevo di avere in mano la partita, ma sono crollata”

bronzetti

Lucia Bronzetti arriva nella sala stampa del Country raggiante, ma soprattutto senza la fasciatura alla coscia sinistra che dava qualche preoccupazione. “Una piccola contrattura – rassicura la riminese – non penso che mi condizionerà per la gara di domani”. La Bronzetti è visibilmente soddisfatta dopo la seconda rimonta consecutiva che le ha regalato la prima finale WTA in carriera. “I miei punti di forza sono il non mollare mai e provare tutto sino alla fine. Jasmine nel primo set ha giocato benissimo e non mi faceva mai entrare negli scambi, ma appena è calata sono stata brava a salire di livello”.

C’era un po’ di timore che potesse incidere la fatica della partita contro Caroline Garcia finita alle 2.30 del mattino, ma la riminese ci ride sopra. “Ho dormito appena cinque ore, ma l’adrenalina e la felicità per aver vinto non mi hanno fatto sentire la fatica”.

La dedica speciale però è per la famiglia. “Dedico questa mia prima finale ai miei genitori, ai sacrifici che hanno fatto per farmi arrivare qui, e soprattutto a mio nonno Italo, che ha 93 anni e che non ci vede più, ma nonostante questo segue tutte le mie partite, vorrei davvero che domani fosse qui”.

Visibilmente delusa invece Jasmine Paolini, che arrivando in sala stampa prova a sorridere, senza riuscirci. “Ho dentro tanta amarezza – spiega la tennista toscana – Dopo il primo set dominato sentivo che la partita era nelle mie mani, ma ho iniziato a sbagliare di più e non sono riuscita a reagire. Mentalmente e fisicamente ho pagato caro lo sforzo di ieri e pure sapendo che non potevo mantenere quel livello per tutta la partita non mi aspettavo un crollo simile. Sono calata nei momenti importanti e a questo livello queste cose si pagano”.

Alla fine le ultime parole sono per la finale di domani dell’amica-rivale: “Un grosso in bocca al lupo a Lucia, noi speriamo sempre che le italiane vincano più possibile, perché ogni successo è un traino per il movimento ed è un motivo per spingerci a fare sempre meglio. Tiferò per lei come giovedì sera lei tifava per me sugli spalti”.

Foto copertina: Ufficio Stampa “Palermo Ladies Open”

paolini

Jasmine Paolini (Foto Ufficio Stampa “Palermo Ladies Open”

Potrebbero interessarti