Home Lifestyle Le quattro professioni più flessibili: dal trader al copywriter

Le quattro professioni più flessibili: dal trader al copywriter


Pa Live

Sempre più italiani sognano un lavoro flessibile, che si possa svolgere completamente da remoto e con meno obblighi orari. Il triennio 2019-2022 ha aperto le porte a un nuovo modo di essere professionisti, anche grazie al cosiddetto “lavoro agile” o “smart working” promosso perfino dalla Pubblica Amministrazione. Vediamo quali sono le professioni del presente e del futuro che permettono di combinare al meglio vita familiare e vita professionale. 

Gestire un negozio online

Secondo uno studio di Affde, il 96% delle persone che ha scoperto il lavoro da freelance non vorrebbe abbandonarlo. La motivazione è da andare a ricercare soprattutto nel tempo “risparmiato” per recarsi al lavoro, e tornare successivamente a casa, cosa che conferma oltre l’85% dei lavoratori freelance. Problemi di spostamento che non ha assolutamente per esempio chi gestisce un negozio da casa, attività diventa sempre più rapida e “semplice”. Ora tante piattaforme come Amazon, ma anche Shopify dedicano uno spazio a chi vuole intraprendere questa professione, personalizzando i servizi. 

Trader social trader 

Figura conosciuta da pochi, quella del trader online può dirsi emblematica del nuovo millennio. Trading significa compravendita tramite Internet di strumenti finanziari. Per ricoprire questo ruolo non è necessaria una laurea, cosa che semplifica non di poco la scelta di questa carriera. Sono però necessarie conoscenze generali e particolari in materie ben precise quali il forex trading e le criptovalute, tanto in voga al momento: piattaforme specializzate ci guidano nella lettura di grafici finanziari, e soprattutto nell’avere un approccio psicologico al rischio. Gran parte di queste skills possono essere acquisite tramite corsi o studiando da autodidatta con le tante risorse in rete. Senza ombra di dubbio quello del trader o social trader è fra i lavori con gli stipendi più interessanti, se si parla di lavoro da remoto. 

Copywriter: in Internet si legge, sempre! 

Vero, i video stanno acquisendo sempre più popolarità in rete. Prima con YouTube, adesso con Tik Tok, sembrano essere i contenuti multimediali quelli più apprezzati dagli utenti di Internet, e ciò è sicuramente una realtà, ma in parte. Il mondo digitale è comunque ancora indissolubilmente legato alle “parole”, scritte o “pronunciate”, se utilizziamo strumenti di ricerca vocale, e questa è la base per il lavoro di copywriting. Il copywriter è colui il quale crea contenuti scritti per il web, e dalle cui parole passano le ricerche degli utenti. Una professione abbastanza moderna e che riesce a combinare perfettamente lavoro da remoto e uno stile di vita più a misura d’uomo. 

Traduttore di contenuti e sottotitoli

Ecco un’altra professione legata ai contenuti. Il traduttore è sempre esistito e ha ricoperto un ruolo prezioso in particolare nel settore del turismo e delle vendite. Ma come già anticipato, con l’aumento dei contenuti multimediali e dei testi in rete, questa figura è essenziale per ogni azienda che voglia farsi conoscere. Basta immaginare in quante lingue venga tradotto un manuale utente per un prodotto o software, oppure quante decine di sottotitoli abbiano i video delle nostre serie TV preferite per comprendere che il traduttore è un lavoro alquanto redditizio. Anche questo ruolo quindi, fa parte di diritto delle professioni che possono tranquillamente svolgersi da remoto in maniera autonoma, ma senza rinunciare alla qualità e alla professionalità. 

Potrebbero interessarti