Home Dal resto della Sicilia Liberato imprenditore siciliano Giovanni Calì rapito a Haiti

Liberato imprenditore siciliano Giovanni Calì rapito a Haiti


Redazione

Era stato rapito ad inizio mese a Haiti

Calì

Rilasciato a Haiti l’imprenditore di Catania Giovanni Calì. Più di tre settimane fa era stato rapito da una banda di criminali comuni. A comunicare la liberazione dell’uomo, la Farnesina: “Il nostro connazionale – si legge in una nota – era stato prelevato presso il cantiere dove lavorava da un gruppo criminale locale. La liberazione, dopo soli 22 giorni, è stata possibile grazie al lavoro quotidiano della nostra intelligence e dell’Unità di Crisi della Farnesina, che ha mantenuto giorno dopo giorno i contatti con la famiglia in Sicilia“.

Giovanni Calì, 74enne, si trovava a Haiti per conto della ditta costruzioni Bonifica Spa con sede a Roma. Si stava occupando della costruzione di una strada. Subito dopo il rapimento, gli inquirenti avevano subito capito che gli autori potevano essere violenti bande, protagoniste di sequestri a scopo di ricatto. In particolare stranieri o sacerdoti. Negli ultimi anni ad Haiti, devastata dal terremoto del 2010 e uno dei paesi più poveri, i rapimenti hanno avuto un importante incremento. Ben 243, ad esempio, nel 2020.

Potrebbero interessarti