Home Cronaca Mafia, San Lorenzo come il Grande Fratello: telecamere e «cimici» dappertutto

Mafia, San Lorenzo come il Grande Fratello: telecamere e «cimici» dappertutto


Pippo Maniscalco

Quando il boss Caporrimo nel 2017 venne scarcerato, tornato a San Lorenzo, il suo territorio, si è mosso per riorganizzare la sua "famiglia". I carabinieri lo hanno controllato costantemente, raccogliendo tante prove con una rete capillare e tecnologica

Quando il boss Giulio Caporrimo  nel febbraio 2017 ha riconquistato la libertà, non ha perso tempo ad organizzarsi per  riprendere il controllo del suo mandamento, quello di San Lorenzo a Palermo. Ma anche i carabinieri non si sono fatti trovare impreparati, e lo hanno tenuto d’occhio giorno e notte.

COME IL GRANDE FRATELLO

Hanno piazzato decine di telecamere e microspie in tutto il quartiere, trasformandolo quasi in una succursale del Grande Fratello, come ha sottolineato il Giornale di Sicilia stamani. Una trentina di location, fra case, bar, panifici, paninerie, auto, negozi e portinerie erano costantemente sorvegliate. Tutti i luoghi frequentati da Caporrimo e il suo braccio destro, Nunzio Serio.

DA SAN LORENZO FINO A SFERRACAVALLO

Nelle loro indagine capillare e tecnologica gli inquirenti sono riusciti a raccogliere una grande quantità di prove, supportate dalle riprese e dalle intercettazioni effettuate, nonostante le precauzioni che l’organizzazione di Cosa nostra ha cercato di mettere in atto per sfuggire alle miriadi di telecamere e «cimici» disseminati dalla piazza di San Lorenzo fino a Sferracavallo.

L’OPERAZIONE TENEO

L’operazione “Teneo” che a San Lorenzo è arrivata dopo quella chiamata “Oscar” del 2011, “Apocalisse” del 2014 e “Talea” del 2017, si è potuta giovare anche del supporto di tutte queste intercettazioni. Dieci arrestati, fra i quali c’è anche Giulio Caporrimo, che torna in carcere per l’ennesima volta.

———–

POTREBBE INTERESSARE

Orlando esulta per il dissequestro della Alan Kurdi e della Aita Mari

Alan Kurdi, sottoposta a fermo amministrativo la nave ormeggiata a Palermo

Viale Regione, una strada che spacca in due parti Palermo: prove di attraversamento live

—————–

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

Potrebbero interessarti