Home Dal resto della Sicilia Maxi evasione fiscale, il sindaco di Messina Cateno De Luca assolto

Maxi evasione fiscale, il sindaco di Messina Cateno De Luca assolto


Redazione

Per il primo cittadino messinese era stata chiesta una condanna a tre anni

cateno de luca

Il sindaco di Messina Cateno De Luca è stato assolto al processo di primo grado Caf-Fenapi, ovvero sulla maxi evasione fiscale da un milione e 750 mila euro scoperta dalla Guardia di Finanza dopo un’indagine sul patronato nazionale.

La decisione è stata presa dal giudice monocratico del Tribunale di Messina, Simona Monforte perché “il fatto non sussiste”. L’accusa aveva chiesto per De Luca una condanna a tre anni, il primo cittadino di Messina ha creato e gestito il patronato-ente di formazione nato a Fiumedinisi, che poi ha aperto altre sedi in tutta Italia.

Il commento di De Luca

“Alla fine per chi ha la coscienza a posto la giustizia arriva. Io sono stato arrestato, su di me è stata ipotizzata un’associazione a delinquere. Un’indagine iniziata nel 2010, otto fascicoli aperti. Questa è la conclusione del diciottesimo processo. Secondo voi non ho motivi per essere arrabbiato? Dodici anni nel tritacarne, una vita di sacrifici buttata per difendermi e io ho avuto la possibilità di poterlo fare. Ringrazio questo tribunale dove ho trovato giustizia. Sono stato un perseguitato dalla Procura di questo palazzo, ho trovato un giudice ha letto con obiettività i documenti. Anche questa volta non sono riusciti a incastrarmi. Ma hanno attaccato 1.500 famiglie, che hanno rischiato. Sono felice per loro, per la comunità Fenapi. Questa assoluzione è dedicata anche a loro. Vado avanti a testa alta, la giustizia arriva”, ha concluso durante una diretta sulla sua pagina Facebook.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Potrebbero interessarti