Home Dall'Italia Medico indagato: avrebbe somministrato soluzione salina invece che vaccino

Medico indagato: avrebbe somministrato soluzione salina invece che vaccino


Pippo Maniscalco

Il medico di Falconara Marittima è accusato di falso ideologico e lesioni commessi da pubblico ufficiale. Le "vittime" sarebbero almeno trenta

asp di palermo

Un medico di base di Falconara Marittima (Ancona) è indagato dalla Procura della Repubblica per i reati di falso ideologico e lesioni personali. Stando alle indagini della Squadra Mobile, il camice bianco, avrebbe somministrato soluzione fisiologica invece vaccino Pfizer-Biontech, che comunque aveva a disposizione. Questi episodi riguardano almeno una trentina di ignari pazienti, che pensavano di avere ricevuto il vaccino. Da quanto si è appreso tre pazienti insospettiti dalla riluttanza del medico al rilascio delle attestazioni di vaccinazione, oltre ad una serie di inesattezze sul tipo di vaccino inoculato e sulle date di richiamo hanno pensato bene di rivolgersi alla polizia.

STUDIO PERQUISITO

Le forze dell’ordine hanno perquisito lo studio dell’indagato. E da una prima disamina della documentazione e dalle testimonianze, sarebbe emerso che il medico di base, in possesso del vaccino Pfizer fornito dall’Asur Marche, avrebbe somministrato a numerosi pazienti, per motivi in corso di accertamento, semplice soluzione fisiologica invece che le dosi di vaccino. Gli inquirenti hanno già identificato alcuni pazienti. Ma è ipotizzabile che vi siano altri mutuati ignari di aver ricevuto una vaccinazione fittizia basata su acqua fisiologica.

Le indagini sono ancora in corso, anche per individuare ulteriori ed eventuali violazioni. La Squadra Mobile sta cercando di chiarire, infatti, come e quando il medico ha utilizzato i vaccini veri in dotazione. E dove siano finiti quelli risparmiati perché sostituiti da “vaccinazioni” con soluzione fisiologica. Secondo fonti investigative, l’uomo avrebbe detto agli inquirenti di averlo fatto per accontentare i propri mutuati che lo pressavano per essere vaccinati e di non ricordare a quali di loro avesse somministrato il vero vaccino anti-Covid.

Potrebbero interessarti