Home Ambiente e tecnologia Meteo, il caldo africano non la smette più: sarà un fine settimana bollente

Meteo, il caldo africano non la smette più: sarà un fine settimana bollente


Redazione

Nonostante l'ingresso dell'autunno, a tenere banco è sempre il gran caldo, almeno per quanto riguarda il fine settimana.

Cattive notizie in arrivo per chi credeva che, complice l’ingresso dell’autunno, la fornace estiva potesse divenire un ricordo. Il caldo africano che non ha dato tregua per tutta la seconda parte dell’estate è pronto a tornare sull’Italia con temperature massime fino a 36°C.

SARDEGNA HOT

Un’area di alta pressione sta per espandersi dal Nord Africa fin sul Mediterraneo Centrale e l’Italia a causa di un vortice di maltempo su Spagna e Portogallo. E’ per questo motivo che sarà richiamata aria ancora molto calda pronta ad investire l’Italia. Se la giornata di venerdì 24 settembre vedrà un miglioramento delle condizioni meteo con cieli sereni o poco nuvolosi, le temperature si manterranno ancora su valori intorno ai 28-30 gradi. Farà eccezione la Sardegna dove si inizierà a far sentire l’alito africano e massime che toccheranno valori di 33-34°C.

IN SICILA SI TORNANO A SFIORARE I 35°

La vera giornata estiva con massime da pieno luglio sarà però, quella di sabato, quando l’anticiclone africano produrrà i suoi massimi effetti. Come dicono gli esperti , sarà ancora una volta la Sardegna la regione più calda con picchi fino a 36°C. Punte di 32-33°C saranno invece registrate anche su gran parte della Sicilia, Calabria, Puglia e localmente sulla Campania. Caldo fuori stagione anche al Centro-Nord con massime superiore alle medie della terza decade di settembre.

DOMENICA ITALIA SPACCATA IN DUE

Domenica 26 settembre l’Italia sarà spaccata in due: al Centro-Sud ancora bel tempo e anticiclone africano ben saldo, peggiora invece al Nord a causa di una perturbazione atlantica che porterà piogge ed acquazzoni ad iniziare da Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria. Nel corso della giornata, l’instabilità prenderà piede anche sulle altre regioni settentrionali fino alla Toscana con la possibilità di qualche temporale. Inevitabilmente, in queste zone le temperature perderanno qualche punto rientrando nelle medie climatiche.

DALLA PROSSIMA SETTIMANA ACQUAZZONI A SPASSO PER L’ITALIA

Questa perturbazione farà da apripista per un peggioramento ben più intenso ed esteso che dal Nord si sposterà al Centro-Sud a cominciare da martedì prossimo: i modelli matematici a medio termine prevedono un mercoledì 29 settembre con esteso maltempo ed un sensibile calo delle temperature. Se confermato, sarà questo il primo vero peggioramento autunnale con piogge, acquazzoni, temporali e locali nubifragi a spasso per l’Italia. Potrebbe essere il “colpo di grazia” per l’alta pressione africana che tornerà nei suoi territori d’origine e, chi lo sa, magari non farci più visita per un lungo periodo. Vista la distanza dall’evento, comunque, non è il momento per definire con esattezza l’entità delle precipitazioni ed i luoghi più colpiti: saranno necessari ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni.

Potrebbero interessarti