Home Dall'Italia Misure anti-Covid, da mercoledì altre 5 regioni in zona arancione

Misure anti-Covid, da mercoledì altre 5 regioni in zona arancione


Elian Lo Pipero

Da mercoledì altre cinque regioni saranno in zona arancione. La decisione è stata presa dopo aver visionato i dati aggiornati elaborati

Speranza

Da mercoledì altre cinque regioni saranno in zona arancione. La decisione è stata presa dopo aver visionato i dati aggiornati elaborati dalla cabina di regia.

Le Regioni che passeranno in zona arancione sono: Liguria, Toscana, Umbria, Basilicata e Abruzzo. La provincia di Bolzano passerà zona rossa così come l’Alto Adige, quest’ultima lo ha deciso in autonomia dopo l’aumento dei contagi e dei ricoveri in terapia intensiva.

Il Ministro Speranza firmerà l’ordinanza stasera, sarà in vigore da mercoledì 11 novembre. Nella giornata di martedì si valuterà la situazione contagio della Campania, in questo momento zona gialla. E in seguito, anche una valutazione dei contagi di tutte le altre Regioni che si trovano tra la zona arancione e rossa da venerdì.

Veneto e Emilia Romagna rimangono in zona gialla, data la stabilità dei contagi.

LE REAZIONI

Il sindaco della Toscana Dario Nardella ha commentato: “Tra sabato e domenica abbiamo avuto nella provincia di Firenze 1500 nuove persone contagiate dal Covid. Ma a giudicare dalla folla di ieri nelle piazze c’è ancora qualcuno che sottovaluta questa terribile pandemia. Il menefreghismo è un ottimo alleato del virus“.

LA SITUAZIONE IN ITALIA

Sono 25.271 i nuovi casi di Coronavirus resi noti lunedì 9 novembre secondo il bollettino. Da ieri sono stati registrati altri 356 morti che portano il totale a 41.750 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 147.725 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 2.849, con un incremento di 100 unità.

VACCINO

Intanto i produttori della casa farmaceutica Pfizer hanno annunciato che il vaccino anti Covid-19 in fase di sperimentazione è efficace al 90%. L’obiettivo è rendere disponibile il farmaco alla popolazione a aprile 2021

Potrebbero interessarti