Home Cronaca di Palermo Monopattini elettrici sui mezzi AMAT, la proposta che potrebbe diventare realtà

Monopattini elettrici sui mezzi AMAT, la proposta che potrebbe diventare realtà


Gina Lo Piparo

Su mezzi della partecipata che si occupa del trasporto pubblico a Palermo è attualmente vietato il trasporto di monopattini elettrici, diversamente da quanto avviene in altre grandi città d'Italia. Sulla scorta del loro esempio, il consigliere comunale Antonio Randazzo ha avanzato la sua proposta

monopattini

Poter caricare i monopattini elettrici a bordo dei mezzi AMAT. È questa la proposta avanza dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Antonino Randazzo che tiene conto di quanto attualmente avviene in diverse città d’Italia, dove il divieto vigente a Palermo non sussiste. La richiesta è stata inoltrata al presidente di AMAT, Michele Cimino, e all’assessore alla Mobilità sostenibile, Maurizio Carta.

Monopattini su mezzi AMAT, il divieto

Si parte da un “comunicato alla clientela AMAT” che informa l’utenza che è “vietato il trasporto di monopattini elettrici” sui mezzi della società. Il comunicato informa che tale divieto sarebbe in accordo con le disposizioni del DPR 753/80 e alle “Condizioni Generali di Viaggio sui mezzi di Trasporto della Società AMAT Palermo SpA”,  pubblicate sul sito www.amat.pa.it. Tuttavia, il consigliere Randazzo sottolinea che tali riferimenti “appaiono generici e privi di un riferimento puntuale, in quanto entrambi i documenti non fanno menzione espressa alcuna ai monopattini, tantomeno monopattini elettrici“.

Poi il confronto con altre sette grandi città italiane: Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Bologna, Firenze. “Emerge che nessun divieto è posto al trasporto di monopattini elettrici sui treni e sui mezzi pubblici urbani (autobus, tram metropolitana) per i monopattini; al più vi è in talune città un limite dimensionale per le biciclette pieghevoli le cui dimensioni non devono essere superiori a cm. 80x110x40″.

Mobilità sostenibile

Il tema è consequenziale a quello della mobilità sostenibile, verso la quale Palermo sta dirigendo i propri sforzi. “Deve essere consentito il trasporto dei monopattini elettrici sugli autobus e sui tram, essendo parte di un sistema integrato di mobilità dei cittadini, e ciò perché alcune distanze o alcuni luoghi non possono essere percorsi in monopattino
e perché in caso di necessità, come nel caso di batteria scarica, il cittadino deve poter utilizzare il mezzo pubblico per raggiungere la propria destinazione recando seco il monopattino”. Così argomenta la proposta il consigliere Randazzo. 

Chiedendo, quindi, le motivazioni del divieto vigente sui mezzi AMAT, la richiesta è quella di valutare la possibilità di trasporto di monopattini elettrici, ripiegati, di dimensioni non superiori a cm 80x110x4. Una proposta che potrebbe essere accolta; del resto il presidente Michele Cimino manifesta apertura. “Stiamo valutando le ragioni di sicurezza per l’utenza”, spiega a Palermo Live in merito. La richiesta potrebbe dunque trovare accoglimento e diventare presto realtà. 

CONTINUA A LEGGERE

Sottopasso di via Crispi, la riapertura di mezza carreggiata dovrà attendere: “Motivi di sicurezza”

Potrebbero interessarti