Home Cronaca di Palermo Montelepre, caduta massi sulla Provinciale 1: arrivano i fondi per la messa in sicurezza

Montelepre, caduta massi sulla Provinciale 1: arrivano i fondi per la messa in sicurezza


Redazione PL

Un milione e settecentomila euro per la sistemazione e l'adeguamento dell'asse viario

montelepre

Novità in arrivo per la Strada Provinciale 1 di Montelepre, in provincia di Palermo. Un tracciato, in tutto tre chilometri di strada – per l’esattezza tra il settimo e il decimo -, chiuso al traffico dal 2011 a causa dei frequenti episodi di caduta massi dal costone che li sovrasta. Ciò nonostante costituisca la principale via di accesso al Comune di Montelepre, anche se ricadente nel territorio di Torretta.

“Manteniamo l’impegno preso con il comprensorio, provvedendo alla sistemazione e all’adeguamento di un asse viario strategico come quello della Provinciale 1 a Montelepre, nel Palermitano, dopo oltre un decennio di grandi disagi e di seri pericoli per l’utenza”. Così annuncia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, alla guida dell’Ufficio per il contrasto del dissesto idrogeologico. Per l’opera è stato erogato un finanziamento da un milione e settecentomila euro. Grazie a questo sarà possibile procedere con il bando per i lavori.

Le indagini tecniche – pianificate e finanziate dalla Struttura commissariale – hanno evidenziato un’elevata friabilità delle pareti rocciose. Soprattutto dopo piogge intense, queste riversano sul manto stradale detriti e blocchi. L’obiettivo finale è quello del consolidamento delle scarpate per una sensibile riduzione del rischio e il ripristino di un collegamento che eliminerà il ricorso a percorsi alternativi da parte degli utenti come quello autostradale.

“Abbiamo dato fondo a tutte le risorse disponibili per riqualificare il sistema della viabilità di nostra pertinenza”, ha concluso Musumeci . “Ben consapevoli – ha aggiunto – che, in assenza di collegamenti veloci e sicuri, ogni ipotesi di sviluppo del territorio è assolutamente inutile”.

CONTINUA A LEGGERE

Palermo, in via Messina Marine tra spazzatura e baracche in spiaggia: “Vi mostro il nostro degrado”

 

Potrebbero interessarti