Home Cronaca di Palermo Morto Biagio Conte, a Palermo è lutto cittadino

Morto Biagio Conte, a Palermo è lutto cittadino


Redazione PL

Bandiere a mezz'asta in tutte le sedi istituzionali e le scuole di ogni ordine e grado fino al giorno in cui verranno celebrate le esequie del missionario laico

biagio conte

Il sindaco di Palermo Roberto Lagalla ha proclamato per oggi, 12 gennaio 2023, il lutto cittadino in memoria di Biagio Conte, esponendo a mezz’asta le bandiere presso tutte le sedi istituzionali e le scuole di ogni ordine e grado. Le suddette disposizioni dovranno essere mantenute fino al giorno in cui verranno celebrate le esequie del fondatore della Missione di Speranza e Carità.

Il missionario laico si è spento dopo un aggravamento delle sue condizioni di salute, seguito con forte apprensione nelle ultime settimane a Palermo. Da mesi fratel Biagio lottava infatti contro un tumore al colon e si era sottoposto ad esami e terapie. 

Il sindaco di Palermo ha ricordato l’ultimo incontro con lui. “La scomparsa di Biagio Conte lascia un vuoto incolmabile a Palermo. Anche nelle ultime ore più drammatiche tutta la città si è stretta attorno a fratel Biagio, a testimonianza del valore dell’eredità umana che oggi ci lascia e che non dobbiamo disperdere. Resterà per me indimenticabile l’ultimo incontro di pochi giorni fa con Biagio Conte, durante il quale mi ha raccomandato di non dimenticare mai i poveri. Di fatto, un’eredità lasciata alla città da custodire con senso di responsabilità”. (LEGGI QUI).

Morto Biagio Conte, Schifani: “Il suo ricordo resterà indelebile”

Una nota di cordoglio giunge anche dal presidente della Regione Siciliana Renato Schifani. “Esprimo le mie più sentite condoglianze ai familiari di fratel Biagio Conte, agli assistiti e ai volontari della sua Missione – si legge -. Oggi il missionario ci ha lasciati dopo giorni di sofferenza, ma il suo ricordo resterà indelebile. Con il suo impegno quotidiano e instancabile in favore degli ultimi, ci ha ricordato come, per ogni cristiano, la carità sia una condizione essenziale della propria esistenza umana e attuazione concreta della propria fede. Consapevole che la sua perdita lascia un vuoto incolmabile, posso solo affermare che il suo esempio sarà più vivo che mai nell’ispirare le mie personali azioni di solidarietà verso il prossimo e quelle del mio governo”.

Le parole del presidente Mattarella

A ricordare il fondatore della Missione Speranza e Carità anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Ho appreso con profondo dolore la triste notizia della morte di Fratel Biagio, punto di riferimento, non soltanto a Palermo, per chi crede nei valori della solidarietà e della dignità della persona, che ha testimoniato concretamente, in maniera coinvolgente ed eroica – recita una nota -. Il rimpianto e la riconoscenza nei confronti di Biagio Conte vanno espressi consolidando e sviluppando anche in futuro le sue iniziative affinché il ricordo della sua figura sia concreto e reale, così come è stato il suo esempio”.

CONTINUA A LEGGERE

 

Lutto nella Chiesa palermitana: è morto Biagio Conte

Potrebbero interessarti