Home Dall'Italia Morto il “re del liscio” Raoul Casadei: era ricoverato per Covid

Morto il “re del liscio” Raoul Casadei: era ricoverato per Covid


Redazione

Il musicista era ricoverato per Covid-19 dal 2 marzo

Casadei

Lutto nel mondo della musica italiana: è morto Raoul Casadei. Aveva 83 anni ed era ricoverato per Covid-19 dal 2 marzo. Il decesso è avvenuto nell’ospedale Bufalini di Cesena, lontana dalla famiglia che si trova in quarantena contagiata anche essa dal virus.

Casadei ha fatto ballare tante generazioni della musica italiana con i successi “Romagna mia”, “Ciao mare” e “Simpatia”.

“È veramente con grande tristezza che apprendo della scomparsa di Raoul Casadei. Con lui se ne va uno straordinario personaggio, un compositore che con grande professionalità ha portato in Italia e nel mondo un messaggio musicale profondamente radicato nella tradizione, legato all’allegria e alla voglia di vivere fino a diventare uno dei simboli, un ambasciatore della sua e nostra terra. Voglio esprimere il più sincero cordoglio ai suoi familiari, anche a nome dell’intera comunità emiliano-romagnola. Sono certo che il nostro Raoul continuerà a vivere nella sua musica, e noi non dimenticheremo colui che per noi sarà sempre il Re del liscio”. Questo il commento del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Potrebbero interessarti