Home Nessun morto nel sottopasso, continua lo svuotamento del sottopasso Einstein

Nessun morto nel sottopasso, continua lo svuotamento del sottopasso Einstein


Michele Sardo

Nessuno ha visto morti, continuano le ricerche nei sottopassi ma la speranza è che le uniche vittime di questo nubifragio siano solo le auto

Come vi avevamo anticipato in un articolo di ieri sera, non ci sono morti a seguito del nubifragio avvenuto nel giorno del festino di Santa Rosalia. Durante la notte abbiamo assistito alle operazioni di svuotamento dei sottopassi di viale Lazio e di via Leonardo Da Vinci: il primo è stato quasi del tutto svuotato dalle idropompe dei Vigili del fuoco e della Protezione civile, mentre per il secondo ci vorrà più tempo. Nessuno degli agenti presenti sul luogo ha peró visto cadaveri. Perfino alcuni uomini della Polizia scientifica, che si trovavano in prossimità di Piazza Einstein, in attesa di intervenire, hanno confermato a Palermo Live che al momento non risultano dispersi e morti. 

E la buona notizia è stata avvalorata, pochi minuti fa, da un comunicato sei Vigili del Fuoco: “Nessuna vittima è stata accertata dai sommozzatori dei Vigili del fuoco impegnati tutta la notte nel sottopasso allagato in via Da Vinci a Palermo: individuate auto sommerse, proseguono le ricerche per escludere la presenza di persone. Le idrovore sono al lavoro per abbassare il livello d’acqua”.

La notizia dei decessi ha preso campo ed è stata diffusa da organi di stampa locali e nazionali dopo che un camionista avrebbe dichiarato di avere visto un uomo che sarebbe andato a fondo per salvare la moglie ma che, a suo dire, non sarebbe più risalito. Al momento i fatti lo smentiscono, ma l’acqua nel sottopasso di Via Da Vinci è ancora troppo alta per dare per ufficiale la buona notizia. Se così fosse, il giorno del Festino si arricchirebbe di un nuovo miracolo.