Home Dall'Italia «Noi siamo contrari all’aborto»: Signorini travolto dalle critiche

«Noi siamo contrari all’aborto»: Signorini travolto dalle critiche


Pippo Maniscalco

La posizione anti-abortista di Alfonso Signorini, conduttore del GfVip, ha suscitato numerosi commenti. Con una nota la Endemol Shine Ital, la società che produce lo show, si è dissociata

Nell’ultima puntata del Grande Fratello Vip, c’è stata un’affermazione del conduttore Alfonso Signorini che ha scatenato un diluvio di critiche e polemiche. Al punto che c’è anche una presa di distanza di Endemol, la società che produce lo show. Tutto è nato da uno scherzo. A Giucas Casella, uno dei concorrenti, è stato fatto credere che la sua cagnolina fosse rimasta incinta di un cane di grossa taglia, un pastore maremmano. Di fronte all’idea di una possibile cucciolata, il “paragnosta” ha risposto: «Bisogna vedere se è rimasta incinta. Potrebbe anche abortire. Lui è un cane grande, può succedere». A questo punto Signorini ha pronunciato la frase al centro delle polemiche sui social: «Noi siamo contrari all’aborto in ogni sua forma. Neanche quello dei cani ci piace». Il sottofondo si è sentita un «Esatto», detto da una delle opinioniste, la Bruganelli.

SI È SCATENATO L’INFERNO MEDIATICO

Ben presto si è capito che Signorini aveva pestato una buccia di banana. Ad accendere la miccia ci ha pensato Selvaggia Lucarelli, che sul suo profilo Twitter ha sbottato: “Caro Alfonso Signorini, non so a nome di chi credi di parlare, ma noi abbiamo votato a favore dell’aborto con un referendum che ha la mia età, quindi fammi questo favore: parla per te e per il tuo corpo, visto che non rappresenti né il Paese né il corpo delle donne”. Sullo stesso tono due donne dello spettacolo. Fiorella Mannoia ha scritto: «Ma noi chi? Noi chi????», e Sabrina Ferilli: «Un passo avanti, due indietro. Bah. Noi chi? Non ha parlato a nome mio e di milioni di donne». Interventi anche dal mondo politico. Il deputato Sergio Battelli del M5s ha detto: «Mediaset invece di chiudere i telegiornali dovrebbe chiudere il trash totale del Grande Fratello».

LA ENEDEMOL SI È DISSOCIATA

La società di produzione del reality, la Endemol Shine Italy, con un comunicato si è dissociata dalle affermazioni del conduttore. “Alfonso Signorini ha espresso la propria opinione su un tema importante e sensibile come quello dell’aborto. Che è un diritto di ogni donna sancito dal nostro ordinamento. Pur rispettando le opinioni di ognuno, esprimiamo la nostra distanza dalla sua personale posizione. In tutte le comunità e in tutti i gruppi di lavoro le opinioni possono essere diverse e Grande Fratello si distingue da sempre per essere attento a tutte le evoluzioni della società e al rispetto dei diritti civili”.

SIGNORINI HA ROTTO IL SILENZIO CON UN TWEET

Il conduttore del Grande Fratello Vip è intervenuto con un tweet. Nessuna giustificazioni o chiarimento. Anzi forse potrebbe essere un’altra bomba: “Tra i diritti civili per i quali mi batto da sempre ci sono il rispetto e la difesa della libertà di pensiero – ha scritto -. Un principio che difendiamo, anzi difendo, con assoluta fermezza. Indipendentemente dai miei gruppi di lavoro”. Signorini è anche direttore del settimanale “Chi”. Sullo scottante argomento è intervenuto anche Jacopo Coghe, vicepresidente dell’associazione Pro Vita & Famiglia. «Se Signorini si fosse dichiarato a favore dell’aborto ─ ha osservato ─ si sarebbe alzato lo stesso vespaio? Il fatto è che ci sono dogmi intoccabili» .

Potrebbero interessarti