Home Cronaca di Palermo Nuovo attacco alla sede dell’Associazione Sclerosi Multipla a Palermo: il secondo in meno di una settimana

Nuovo attacco alla sede dell’Associazione Sclerosi Multipla a Palermo: il secondo in meno di una settimana


Redazione PL

Il 2 agosto ignoti si erano già introdotti nell'immobile di via Spinasanta 170. Ora un nuovo triste episodio

Associazione Italiana Sclerosi Multipla

Un nuovo attacco si registra, a Palermo, alla sede dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Il 2 agosto ignoti si erano, infatti, già introdotti all’interno dell’immobile di via Spinasanta 170, trafugando un cellulare e pochi spiccioli. Nel post su Facebook che denunciava l’accaduto i volontari raccontavano che qualche mese fa si era verificato anche il furto di un veicolo, successivamente ritrovato.

Un nuovo post appena pubblicato su Facebook racconta ora un nuovo triste episodio. Ignoti si sono nuovamente introdotti all’interno della struttura mettendola a soqquadro.

“Siamo amareggiati, e siamo sconfortati, e siamo anche arrabbiati. Ma ci siamo, sempre, e ci saremo per tutte le persone con sclerosi multipla. Lo abbiamo scritto solo sei giorni fa dopo che qualcuno ha fatto visita alla nostra sezione di via Spinasanta. A distanza di pochi giorni la nostra sede ieri notte è stata nuovamente vandalizzata“. Così racconta il post.

“Siamo sempre amareggiati e arrabbiati. Ma adesso anche spaventati – si legge -. Non abbiamo timore a dirlo: abbiamo paura se qualcuno per due volte in pochi giorni, e per tre volte in pochi mesi, mette a soqquadro la nostra sede solo per il piacere di compiere un atto vandalico e forse per intimorirci. La paura accompagna da sempre le persone con sclerosi multipla e quindi con gli anni abbiamo imparato a conviverci ed a gestirla”.

“Non sappiamo perché qualcuno voglia intimidire dei volontari di un’associazione che si occupa di sclerosi multipla. Ma non possiamo più credere ai balordi. Ed allora oggi ribadiamo con forza che i volontari di AISM ci sono e ci saranno. La nostra sede è in via Spinasanta 170. Ci è stata data dal Comune di Palermo in comodato d’uso gratuito: è un bene confiscato alla mafia”.

“Anche questa volta avete rotto la macchinetta del caffè, avete divelto delle porte, avete lanciato per aria dei documenti. Non sappiamo a cosa siete interessati. Noi i nostri obiettivi da raggiungere li conosciamo bene – concludono i volontari -. E continueremo ogni giorno nella nostra azione per le persone con sclerosi multipla. #Nonostantevoi”.

 

Foto Facebook AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla (Palermo)

 

CONTINUA A LEGGERE

 

Palermo, attacco alla sede dell’Associazione Sclerosi Multipla: è il secondo in pochi mesi

 

Potrebbero interessarti

Palermo Live
Giornale online con notizie riguardanti la città di Palermo