Home Cronaca di Palermo Palermo, approvato piano delle alienazioni: si va verso la realizzazione del nuovo Mercato Ittico

Palermo, approvato piano delle alienazioni: si va verso la realizzazione del nuovo Mercato Ittico


Redazione PL

Dopo il rinvio al termine della seduta di ieri, il Consiglio comunale oggi ha approvato il piano delle alienazioni che prevede anche la definizione dell’accordo e la firma del protocollo d’intesa tra il Comune e l’Autorità portuale della Sicilia Occidentale per il nuovo Mercato Ittico

nuovo mercato ittico

Approvato oggi in Consiglio comunale il piano delle alienazioni, atto propedeutico al bilancio. L’attuale provvedimento prevede anche la definizione dell’accordo e la firma del protocollo d’intesa tra il Comune e l’Autorità portuale della Sicilia Occidentale per la realizzazione del nuovo Mercato Ittico.

“Dopo due anni, torna a essere approvato in consiglio comunale il piano delle alienazioni, a dimostrazione dell’impegno dell’amministrazione per rimettere in ordine i conti del Comune. Nell’ambito del piano, è importante notare come questo contenga anche un passaggio importante per il percorso che porta al rilancio del Mercato Ittico, uno spazio identitario della città che merita di essere rivalutato. Sarà fondamentale in questo senso la collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’Autorità portuale con il suo presidente Pasqualino Monti per dare al Mercato Ittico un nuovo volto e scrivere una nuova pagina della sua storia. Un’occasione che il Comune non può perdere”. Così il sindaco Roberto Lagalla ha commentato gli atti odierni.

“Riqualificare e restituire una nuova e più funzionale area”

“La delibera del piano delle alienazioni, approvata oggi dal Consiglio comunale che ringrazio per la sensibilità, è uno degli atti propedeutici al bilancio. In questo caso si tratta del piano 2022 nel quale, oltre a una serie di immobili di edilizia residenziale pubblica, ci sono alcuni immobili di pregio e aree fra le quali quella nella quale ricade il Mercato Ittico e che ci consentirà di definire il protocollo d’intesa con l’Autorità Portuale per la realizzazione in tempi rapidissimi del nuovo mercato in un rapporto di proficua collaborazione con l’Autorità di sistema portuale del mare della Sicilia Occidentale che ci darà la possibilità di riqualificare e restituire al tessuto economico della città una nuova e più funzionale area”. A dirlo è Andrea Mineo, assessore al Patrimonio e alla Riqualificazione costiera.

“La sfida dell’amministrazione – prosegue – sarà quella di predisporre nel più breve tempo e, contestualmente, all’approvazione definitiva del piano di riequilibrio un nuovo piano di alienazioni che sia finalizzato a una profonda valorizzazione delle aree e degli immobili del patrimonio comunale per far divenire lo stesso non più un fardello come accaduto in alcuni casi ma una tangibile risorsa per l’ente locale”.

Nuovo Mercato Ittico: “Tempi certi per i lavori”

Plauso anche da parte dell’assessore alle Attività produttive, Giuliano Forzinetti. “Esprimo soddisfazione per l’approvazione del piano alienazioni approvato oggi in aula – afferma -. Adesso è possibile portare avanti il progetto che da diversi anni è oggetto di confronto tra il Comune di Palermo e l’Autorità portuale di Sicilia Occidentale. Ieri ho avuto un proficuo colloquio con il presidente dell’Autorità Pasqualino Monti che mi ha assicurato rapidità di esecuzione e tempi certi per lo svolgimento dei lavori. Con questa soluzione riqualificheremo un’area importante della città facendo lavorare gli operatori in un luogo moderno e funzionale”.

“Un’occasione da non perdere”

Soddisfazione anche dal consigliere comunale e presidente della VI commissione Ottavio Zacco. “Esprimo apprezzamento per l’approvazione da parte del Consiglio comunale dell’ordine del giorno da me proposto, che impegna l’amministrazione comunale a garantire la continuità delle attività mercatali per l’intero periodo dei lavori di manutenzione della struttura e sino all’insediamento nella nuova struttura – si legge in una nota -. Un atto voluto fortemente dalla sesta commissione e sostenuto dall’intero Consiglio comunale a tutela dei concessionari e dei lavoratori di una delle realtà produttive più rilevanti della nostra città”.

“Quella offerta dall’Autorità portuale è un’occasione da non perdere – aggiunge Zacco – il Comune ne avrà solo dei vantaggi e potrà assicurare condizioni di lavoro migliori in un ambiente del tutto riqualificato. Ringrazio il presidente Monti per averci coinvolto nel processo di cambiamento della zona portuale della nostra città”.

CONTINUA A LEGGERE

Prizzi, la Regione interviene nel centro abitato contro il rischio frane

 

Potrebbero interessarti