Home L’omaggio di Gulotta a Paolo Borsellino: ecco il video Laeggenda Rossa

L’omaggio di Gulotta a Paolo Borsellino: ecco il video Laeggenda Rossa


Angelo Scuderi

L’attore propone, in vista del 19 luglio, una versione originale dell’opera che debuttò a gennaio sui palchi nazionali ma che per il Covid non fu rappresentata in Sicilia

Qui si narra del giudice Paolino, parole e musica di Cocò Gulotta, attore, cantante e moderno interprete di quell’arte della narrazione che lo porta a spaziare dal palcoscenico al set, dalla prosa alla musica con la disinvoltura di chi sempre e comunque si sente a suo agio. Adesso Gulotta apre un nuovo scenario e sbarca sul video con l’ultima sua partitura teatrale dedicata a Paolo Borsellino che ha debuttato lo scorso mese di gennaio ad Alessandria.

PER PAOLO

LAEGGENDA ROSSA è un’opera teatrale che, dopo le tappe di Varese e Pavia, non ha conosciuto i palcoscenici siciliani, frenata dall’emergenza Covid e dalla chiusura dei teatri. Oggi Gulotta ha ripensato la pièce strutturando una versione video, un omaggio a Borsellino in vista del 19 luglio, 28esimo anniversario della strage di via D’Amelio.

IL RITROVAMENTO

Nella sua narrazione Gulotta immagina che la famosa agenda rossa del giudice, misteriosamente scomparsa proprio il giorno della strage, venga ritrovata tra i libri di una bancarella da un giornalista. E che questa diventi lo strumento attraverso cui leggere la realtà di Palermo e svelarla alla figlia Emanuela, poliziotta, nata proprio nel luglio del 1992. Un gioco di incastri e di rimandi – non ultimo proprio il riferimento al nome e alla professione della figlia, una poliziotta chiamata come Emanuela Loi, componente della scorta del giudice – utili a raccontare Palermo al tempo delle stragi e il Borsellino uomo e giudice.

Accanto a Cocò Gulotta c’è Sebastiana Eriu, un passo più indietro Al Di Rosa, chitarrista e suo complice nella Bottega Retrò. Antonio Sposito ha curato la regia e il montaggio video.

__________

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI:

Il Lions Club Termini Himera Cerere ricorda Paolo Borsellino

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY