Home Dal resto della Sicilia Omicidio nel Catanese, sentiti testimoni e familiari della giovane uccisa

Omicidio nel Catanese, sentiti testimoni e familiari della giovane uccisa


Redazione

La Procura etnea precisa che al momento si sta cercando di acquisire il maggior numero di informazioni possibile sulla morte della giovane. Jenny - come tutti la chiamavano - lascia una bimba di nemmeno due anni

rapina

Si indaga sull’omicidio di Giovanna Cantarero, detta Jenny, accaduto ieri sera a Misterbianco (Catania). La 27enne, mamma di una bambina di un anno e mezzo, è morta nel rione Lineri, uccisa in strada mentre usciva dal panificio in cui lavorava, tra via Alfred Nobel e via Salvador Allende.

Nella notte i carabinieri del comando provinciale di Catania e della Tenenza di Misterbianco hanno sentito testimoni, familiari e amici della donna più volte. Si indaga sulla sfera personale della 27enne, ma la Procura di Catania precisa che “non ci sono piste privilegiate”. Al momento si sta “cercando di acquisire il maggior numero di informazioni”.

Sul luogo dell’omicidio sono intervenuti i carabinieri e i militari del Sis per i rilievi del caso. Avviate subito le indagini per rintracciare la persona responsabile dell’agguato, avvenuto intorno alle 21.30. Sembra che un proiettile abbia colpito la giovane in volto mentre aveva con sé una busta con il pane, trovata per terra vicino al corpo.

CONTINUA A LEGGERE


Potrebbero interessarti