Home Cronaca di Palermo Omicidio pizzaiolo a Termini Imerese, moglie condannata a 30 anni ma va ai domiciliari

Omicidio pizzaiolo a Termini Imerese, moglie condannata a 30 anni ma va ai domiciliari


Redazione PL

La donna è da poco diventata mamma

omicidio

Questa mattina il gup del Tribunale di Termini Imerese Valeria Gioeli ha condannato a 30 anni di carcere Loredana Graziano, 36 anni, accusata di avere assassinato il marito Sebastiano Rosella Musico, pizzaiolo di Termini Imerese morto a gennaio 2019. La donna andrà però ai domiciliari poiché ha una figlia di pochi mesi.

La Graziano è accusata di aver avvelenato il marito somministrandogli cibi contenenti dosi di cianuro e di un anticoagulante, il Coumadin. In un primo momento si pensava che il pizzaiolo fosse molto per un malore, ma dall’autopsia invece è emerso l’avvelenamento. . La svolta nelle indagini è avvenuta grazie alle dichiarazioni dell’amante e compagno di Loredana Graziano; la donna infatti gli avrebbe confessato di avere ucciso il marito. Il movente sarebbe legato alla voglia di cambiare vita e il desiderio di maternità, come scaturito da alcune intercettazioni.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Potrebbero interessarti