Home Cronaca di Palermo Operaio morto a Cefalù: lavorava nel cantiere per il raddoppio ferroviario

Operaio morto a Cefalù: lavorava nel cantiere per il raddoppio ferroviario


Redazione PL

A dare la notizia il segretario provinciale della Fillea Cgil, Piero Cerauolo

operaio

Tragedia nella zona di Cefalù, dove un operaio di 51 anni, Antonino Tamburo, è morto, a quanto si apprende, mentre era al lavoro nel cantiere per il raddoppio ferroviario Ogliastrillo-Castelbuono.

A renderlo noto è il segretario provinciale della Fillea Cgil, Piero Cerauolo. Secondo quanto appreso dal sindacato, l’operaio sarebbe caduto nel vuoto mentre stava occupandosi di sostituire alcuni pannelli sulla copertura di un capannone. Questo fa da riparo della “talpa” meccanica utilizzata per lo scavo della galleria in contrada Ogliastrillo.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente nel Trapanese, gru sfonda guard-rail e precipita: morto operaio di 36 anni

 

Potrebbero interessarti