Palchetto della musica nell'incuria, Samonà: «È necessario sottrarlo al degrado»

Abbiamo raggiunto Alberto Samonà, assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana per far luce sullo stato del monumento di Palermo

Uno scatto può fare aprire gl occhi a tantissime persone immortalando, nel suo freddo flash, una situazione da correggere il prima possibile. Nel rispetto della storia passata, presente ma, soprattutto futura, di Palermo, una delle città più belle e ricercate d'Italia. All'attenzione della nostra redazione sono arrivate diverse fotografie, inviateci da un lettore, che testimoniano, crudamente, le condizioni d'abbandono nelle quali versa il palchetto della musica, uno dei monumenti del capoluogo siciliano. Le istantanee che ci sono pervenute non lasciano davvero nulla all'immaginazione e mettono spalle al muro il Comune di Palermo: all'interno della costruzione neoclassica si sono accampati diversi senzatetto e la sporcizia la fa da padrona. Coperte, giacigli di fortuna, casse di birra, graffiti sulle colonne e rifiuti di ogni genere fanno da (deprecabile) cornice ad un luogo d'interesse della città. Una cura del monumento da parte del comune retto da Leoluca Orlando restituirebbe ai cittadini una zona culturale in più che, in questo momento, sembra lasciata al suo destino. Come se non facesse parte di Palermo. I clochard, ovviamente, tentano di ripararsi come possono cercando luoghi dove sostare, soprattutto per la notte. Ecco, il palchetto della musica non è il luogo adatto: per il valore della struttura e per i suoi nuovi abitanti che, comunque, sono esposti alle intemperie al suo interno. Dopo aver visto con tristezza le condizioni attuali in cui versa la struttura, abbiamo chiesto spiegazioni ad Alberto Samonà, assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana.

LE DICHIARAZIONI DI ALBERTO SAMONÀ SUL PALCHETTO DELLA MUSICA

Ecco le parole di Alberto Samonà, assessore ai Beni Cultura della Regione Siciliana di Nello Musumeci, sul degrado del palchetto della musica di Palermo:

"Ho disposto di far scrivere una nota al Comune di Palermo per chiedere che venga ripristinato e mantenuto il decoro del monumento. Il  palchetto della musica del Foro Italico, realizzato nel 1846 su progetto di Domenico Lo Faso e Carlo Giachery, è una preziosa testimonianza neoclassica, ma è necessario e urgente sottrarlo al degrado".

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY