Home Eventi, tv e spettacolo Palermo, antologica del pittore Pippo Buscemi alla Ex Real Fonderia

Palermo, antologica del pittore Pippo Buscemi alla Ex Real Fonderia


Marianna La Barbera

Inaugurata lo scorso 3 giugno, "Un albero per amico- Passeggiando nel tempo" sintetizza l'attenzione dell'artista per le tematiche ambientali

Pippo Buscemi esporrà fino al prossimo 17 giugno le sue opere pittoriche alla Ex Real Fonderia Oretea, alla Cala.
“Un albero per amico- Passeggiando nel tempo”  è il titolo dell’antologica inaugurata lo scorso 3 giugno, che racchiude la produzione dell’artista dagli anni settanta fino al presente.
A cura di Daniela Martino Event Manager, l’esposizione sarà visitabile tutti i giorni, tranne la domenica, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:30.

AMORE E ATTENZIONE PER LA NATURA

La personale di pittura racchiude circa trenta lavori – tele, incisioni, bozzetti – di misure diverse,  realizzati con tecniche diverse.
Opere accomunate dal profondo legame di Pippo Buscemi con la natura: protagonista incontrastata è la Madre Terra.
L’artista sposa pieamente il manifesto futurista e ne rivede tutti i canoni, adattandolo alla società moderna e applicando le regole per “sfruttare”al meglio le energie rinnovabili.
Una scelta che si lega all’attenzione per l’ambiente, affinché non subisca ulteriori danni.


Un impegno, quello per la tutela dell’ecosistema, declinato anche attraverso la collaborazione con varie associazioni impegnate a favore della biodiversità.
Di recente, Pippo Bonanno ha ricevuto dal sindaco Leoluca Orlando la “Tessera Preziosa del Mosaico di Palermo”. Ovvero, una delle massime onorificenze cittadine alle personalità che si distinguono per meriti umani, culturali e professionali.

CENNI SULL’ ARTISTA

Nato a Palermo nel 1955, Pippo Buscemi vive e opera a Isola delle Femmine.
Nel 1975, consegue il diploma al Liceo Artistico.
Negli anni delle scuole superiori, conosce diversi artisti e professori quali Totò Bonanno, Giambecchina, Disma Tumminello, Enzo Venezia, gli scultori Vittorio Gentile e Teodoro Mollica.
Lo lega da sempre un legame, artistico e di affetto, con il pittore Maurilio Catalano.
Il suo percorso vanta quarant’anni di sperimentazione artistica nelle varie tecniche e forme.
Di Pippo Buscemi hanno scritto Vincenzo Gargano, Franco Greco, Giuseppe Mendola, Augusto Giordano, Antonella Brandi, Sandro Musco, Vinny Scorsone, Maria Ilaria Randazzo.
All’attivo dell’artista, la partecipazione a diverse personali e collettive, sia in Italia che all’estero.
Tra le esperienze più significative, la rassegna internazionale “Collezione 76” a Viareggio, il Premio Internazionale  “France-Italie” a Cannes, il Premio “La Venere di Milo” a Prato, la “Biennale Internazionale” della Città di Sanremo.
E ancora, a Palermo, “Pittori Contemporanei Siciliani”
In Sicilia, di di particolare valore, la partecipazione a “Pittori Contemporanei Siciliani” all’Agorà “Giovani Meli”,  alle rassegna “Ispicarte” a Ispica e “I Colori della Pace” a Favara, rispettivamente  in provincia di Ragusa e Agrigento.

Potrebbero interessarti