Home Cronaca di Palermo Palermo, arrestato giovane di 20 anni: sarebbe l’autore di una serie di furti e rapine in abitazione

Palermo, arrestato giovane di 20 anni: sarebbe l’autore di una serie di furti e rapine in abitazione


Redazione PL

I colpi - due messi a segno e uno tentato - risalgono all'agosto e al novembre scorsi

resuttana

Ordinanza di custodia cautelare in carcere per un giovane di 20 anni, ritenuto gravemente indiziato di una serie di furti e rapine in abitazione commessi a Palermo tra agosto e novembre 2022. Ad mettere il provvedimento il Gip della Procura della Repubblica di Palermo.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dalle attività d’indagine avviate, nello specifico, in ordine a un furto in abitazione commesso il 21 agosto scorso, un tentato furto in abitazione nella stessa data e una rapina in abitazione commessa il 13 novembre 2022.

Furti e rapine in abitazione a Palermo, le indagini

L’attività investigativa, condotta dalla Squadra Mobile in sinergia con i Commissariati di P.S. “Modello” e “Portanuova”, è stata diretta e coordinata dalla locale Procura della Repubblica, sviluppandosi nell’immediatezza dei fatti attraverso la raccolta e la comparazione delle impronte papillari evidenziate sul luogo dei fatti, che hanno permesso di riscontrarne la corrispondenza con i dati dell’odierno arrestato, presenti agli archivi di polizia.

I riscontri dattiloscopici sono stati suffragati dalle dichiarazioni rese dalle parti offese, nonché dalle attività tecniche che hanno permesso di ricostruire un quadro gravemente indiziario a carico dell’uomo, sospettato di essere l’autore di svariati delitti contro il patrimonio commessi in un ristretto arco temporale.

I colpi a Mondello

In particolare, il furto commesso in data 21 agosto è avvenuto presso un’abitazione di Mondello: rubati svariati beni (gioielli per un valore di circa 10.000,00 €) nonché la somma di euro 400,00 e il passaporto della proprietaria di casa. Al quadro si aggiunge l’aggravante di aver commesso il fatto con violenza sulle cose, utilizzando un’autovettura provento di furto con la quale si è danneggiato il cancello d’ingresso dell’abitazione. Danneggiati anche ingressi e finestre.

Alla stessa data risale il tentato furto in un’altra abitazione di Mondello. Anche qui è stata danneggiata la persiana di una delle finestre.

Palermo, il furto e le minacce ad un’anziana

Infine, la rapina del 13 novembre messa a segno presso un’abitazione nella zona di Porta Nuova. In quest’ultimo episodio l’uomo, dopo aver fatto ingresso nell’abitazione, sfruttando un paio di forbici da giardinaggio, mediante minaccia e violenza fisica nei confronti dell’anziana proprietaria, si sarebbe impossessato di denaro, preziosi e di un’auto per darsi alla fuga. La donna è stata spintonata, le sono stati tirati i capelli, ha ricevuto un calcio sul piede e le è stato impedito di cercare aiuto strappandole il cellulare dalle mani e staccando il filo del telefono fisso.

L’uomo è ora ristretto presso la locale casa circondariale. Giova precisare che l’indagato è indiziato in merito ai reati contestati. La sua posizione sarà definitiva solo dopo l’emissione di una, eventuale, sentenza passata in giudicato, in ossequio al principio costituzionale della presunzione di innocenza.

CONTINUA A LEGGERE

Panico al Forum di Palermo, sparati colpi a salve da due minorenni: fermati

Potrebbero interessarti