Home SportCalcio Palermo – Bari, le pagelle: Marconi è il bomber in più, Valente inesauribile

Palermo – Bari, le pagelle: Marconi è il bomber in più, Valente inesauribile


Emanuele Termini

Palermo

Vittoria di cuore che regala tre punti pesantissimi contro una diretta concorrente per la zona playoff. Di seguito le pagelle con i migliori e i peggiori rosanero in campo oggi:

PALERMO: Pigliacelli 6,5; Mateju 6, Nedelcearu 6, Marconi 8, Sala 6,5; Segre 6,5, Damiani 6 (dal 64′ Broh 6,5), Saric 6; Valente 7 (dal 74′ Tutino 6), Brunori (c) 6 (dall’86’ Soleri sv), Di Mariano 5 (dall’86’ Bettella sv).

BARI: Caprile 5; Dorval 5,5 (dal 66′ Pucino 5,5), Di Cesare (c) 6, Vicari 6, Mazzotta 6,5; Maita 5 (dal 66′ Mallamo 5), Maiello 6 (dall’84’ Antenucci sv), Benedetti 6; Folorunsho 5 (dal 78′ Botta 5,5); Ceter 5 (dal 46′ Salcedo sv), Cheddira 4.


I MIGLIORI DEL PALERMO

Valente: È in stato di grazia, non c’è che dire. Nicola riesce ad esprimersi ad alti livelli pur giocando da esterno di centrocampo in un ruolo tremendamente dispendioso e non proprio adatto alla sua forte propensione offensiva. Gli abbiamo visto fare di tutto: ripiegamenti difensivi, recuperi di palla sulla mediana, ripartenze e conclusioni dalla distanza. Giocatore “totale”.  

Marconi: Che dire? Anche oggi una partita “folle” e caratterizzata da alti e bassi. Nel primo tempo una sua dormita colossale rischia di costare carissimo al Palermo, ma nella ripresa si concretizza il capolavoro. Mischia in aria, primo tentativo a vuoto e poi, sulla rovesciata fallita di Tutino, riesce ad anticipare tutti e a battere Caprile dalla breve distanza. Ammettilo, vuoi rubare il posto a Brunori? 

I PEGGIORI DEL PALERMO 

Di Mariano: Questa volta la generosità non basta. Il Palermo ha retto bene a centrocampo, senza però trovare mai continuità e incisività negli ultimi 15 metri. Possiamo dire che è mancata inventiva e rapidità, due qualità che il numero 10 del Palermo dovrebbe sempre assicurare per non lasciare Brunori a predicare nel deserto. Cosa che, effettivamente, è accaduta oggi. Non un’insufficienza pesantissima la sua, per carità, ma contro questo Bari si poteva e doveva fare di più soprattutto nelle ripartenze. 

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL MATCH 

Potrebbero interessarti