Home SportCalcio Il Palermo cade in casa: la Virtus Francavilla si impone 1-2 in rimonta

Il Palermo cade in casa: la Virtus Francavilla si impone 1-2 in rimonta


Redazione

I rosa perdono in casa con una rete subita all'88' dopo essere passati in vantaggio

Virtus Francavilla

Brutta sconfitta interna per il Palermo: la Virtus Francavilla rimonta il vantaggio iniziale dei rosa e porta a casa tre punti importanti. Il risultato alla fine è 1-2 per i pugliesi.

Il lunch match di oggi al Renzo Barbera, primo di due consecutivi del Palermo in questa stagione, ha visto i rosanero opposti alla Virtus Francavilla. Boscaglia mette in campo la stessa squadra partita titolare nella gara esterna di Cava De Tirreni, un 4-3-3 con unica eccezione Palazzi in cabina di regia al posto di Martin. Gli avversari schierano dal primo minuto la punta Ciccone, arrivato nel mercato estivo, a fianco del bomber della squadra Vazquez a completamento di un 3-5-2. Dopo le partite giocate in bianco-blu contro il Bari, e in nero sul campo della Cavese, oggi al Barbera si torna in rosa, con una scritta “Peter Pan” sul retro della maglia in onore dell’asilo bruciato da vandali nel quartiere Cep a Palermo.

PRIMO TEMPO

Nei primi minuti Palermo pericoloso con un cross di Valente su cui Lucca non fa in tempo ad arrivare. Lo stesso Valente al decimo dall’interno dell’area non è preciso e il pallone sorvola la traversa. Al minuto 16 Kanoute mette in mezzo un cross dalla destra che finisce però comodo tra le braccia del portiere. L’occasione più pericolosa dei rosa però arriva un minuto dopo, di nuovo con Valente, il cui tiro, molto angolato, termina di pochissimo a lato. Minuto 22, Odjer si guadagna un prezioso calcio di punizione dal limite dell’area, si incarica della battuta Valente, ma la palla finisce di poco alta. Il numero 14 è decisamente uno dei più positivi nei primi minuti di gara, lo si capisce anche quando al venticinquesimo mette un ottimo cross al centro dell’area, non sfruttato a dovere da Luperini.

La Virtus si fa vedere timidamente a sprazzi, come alla mezz’ora quando cerca di creare insidie ai rosanero con un calcio di punizione dal limite e un corner susseguente, ma la difesa del Palermo si dimostra attenta. Arriva finalmente al minuto 36 la gioia per il Palermo e soprattutto per Nicola Valente, il cui tiro, molto simile a quello effettuato pochi minuti prima, questa volta va a segno. Nonostante la pioggia che si abbatte sul Barbera nei minuti finali della ripresa, la squadra di Boscaglia continua incessantemente ad attaccare. Il risultato di 1-0 a fine primo tempo sta stretto ad un Palermo che come spesso capita finalizza molto meno rispetto alle occasioni create.

SECONDO TEMPO

Primo quarto d’ora di equilibrio nella ripresa, dal sessantesimo gli ospiti prendono coraggio cercando di creare pericoli nell’area del Palermo; ed ecco che i biancocelesti pareggiamo, Vazquez in area sulla destra serve Castorani il quale appoggia la palla in rete. Il Palermo prova a reagire: Lucca due volte spreca da buona posizione la possibilità di riportare i rosa in vantaggio. Castorani ci prova dalla distanza, Pelagotti è bravo a distendersi e respingere la palla. Sono sempre gli ospiti a provarci: palo di Ciccone che dopo un’azione personale dalla destra conclude sul primo palo colpendo il legno. A due minuti dal novantesimo arriva il vantaggio meritato della Virtus Francavilla: Ciccone, all’esordio, dal limite dell’area insacca con un bel tiro di sinistro a giro che batte Pelagotti.

Il Palermo rimane a 24 punti, al nono posto momentaneo; mentre passo in avanti importante per la Virtus Francavilla che si porta a quota 22, a un punto dalla Juve Stabia quest’ultima però ha due partite in meno.

Potrebbero interessarti