Home SportCalcio Palermo femminile in B, presidente Valenti: il futuro dipende da Mirri

Palermo femminile in B, presidente Valenti: il futuro dipende da Mirri


Redazione

Le parole del presidente Cinzia Valenti

palermo femminile

Il Palermo femminile ha ottenuto la promozione in Serie B. Decisivo il pareggio odierno del Chieti, secondo in classifica, contro il Pescara. Le ragazze rosanero allenate da Antonella Licciardi hanno raggiunto l’obiettivo con due giornate di anticipo, nonostante il turno di riposo.

“È stata un’annata perfetta, vincere con due giornate d’anticipo è già un segnale di come siano andate le cose in questa stagione. Il merito è di tutti: delle ragazze in campo, del lavoro straordinario compiuto dallo staff tecnico e dei dirigenti, ha dichiarato ai microfoni di RosaneroLive.it il presidente Cinzia Valenti.

Sul futuro della società e della collaborazione con il Palermo Fc, Cinzia Valenti ha dichiarato: Abbiamo fatto questo percorso per due anni, ma non c’è stata fino ad ora una cessione del titolo sportivo. Tutto dipende dalla volontà del Palermo Fc, ci auguriamo di poter continuare insieme. Adesso ci godiamo questa promozione, dobbiamo sicuramente festeggiare e affrontare queste ultime due partite. Poi è logico che cominceremo a pensare alla programmazione in vista della prossima stagione, che dovrà essere conclusa entro il mese di giugno“.

TRAGUARDO RAGGIUNTO CONTRO OGNI PRONOSTICO

La Valenti ha affermato che questa promozione è arrivata in maniera inaspettata, senza essere stata programmata ad inizio anno. “Abbiamo svolto un lavoro eccezionale che è partito ad inizio stagione con una riorganizzazione della squadra, visto che 5-6 titolari a fine campionato scorso sono dovute andare via. In assenza di rinforzi abbiamo fatto di necessità virtù promuovendo le juniores che pensavamo potessero essere più pronte in prima squadra. Un’annata memorabile, nonostante avessi vissuto da calciatrice e dirigente 33 stagioni e diverse promozioni, anche in Serie A, questa ha un sapore particolare per come è andata e perché non era in programma.

Nell’ultima partita in casa contro il Pescara al Pasqualino Stadium di Carini, la dirigente rosanero si aspetta una numerosa presenza dei tifosi sugli spalti. “I festeggiamenti li avevamo pensati ma non organizzati per scaramanzia. Siamo stati sempre con i piedi per terra nel corso di tutta l’annata. Abbiamo affrontato il campionato guardando domenica dopo domenica, questa è stata una delle nostre carte vincenti. Ci aspettiamo un’accoglienza dei tifosi molto calda, ci hanno sostenuto e mostrato il loro entusiasmo per tutta la stagione”.

Potrebbero interessarti