Home Cronaca Palermo, Liceo Finocchiaro Aprile: lo spazio antistante sarà pedonalizzato

Palermo, Liceo Finocchiaro Aprile: lo spazio antistante sarà pedonalizzato


Redazione

La Giunta comunale ha deliberato l'adesione al protocollo d'intesa con il Centro studi di iniziativa europea (CESIE) e con la scuola. Prevista la riqualificazione dello spazio ad essa antistante mediante un processo di partecipazione degli studenti. Si partirà con la pedonalizzazione

palermo

Sarà riqualificato, a Palermo, lo spazio antistante il Liceo delle scienze umane Finocchiaro Aprile. A dare l’ok all’iniziativa la Giunta comunale, che nei giorni scorsi ha deliberato l’adesione al protocollo d’intesa con il Centro studi di iniziativa europea (CESIE) e con la scuola palermitana. Attraverso un processo di partecipazione degli studenti, dunque, si procederà alle operazioni di riqualificazione dello spazio antistante l’istituto scolastico di via Principe di Paternò.

Si partirà dalla pedonalizzazione, come spiega l’assessore alla Mobilità Giusto Catania. “Una scelta fondamentale – ha dichiarato – che, oltre a garantire le azioni di riqualificazione e di arredo urbano, renderà più sicuro l’accesso alla scuola e limiterà la pressione delle automobili negli orari d’ingresso e di uscita.
Inoltre, la Giunta ha accolto con favore la proposta del dirigente scolastico, prof. Fabio Angelini, di intitolare il nuovo spazio pedonale al professore Fabrizio Mangione, storico preside del Finocchiaro Aprile recentemente scomparso”.

Il commento del sindaco di Palermo

A commentare l’iniziativa anche il sindaco Leoluca Orlando. “Abbiamo scelto di aderire a questo protocollo – ha affermato – perché crediamo nella partecipazione dal basso e alla possibilità che progetti di riqualificazione urbana possano essere favoriti da percorsi di partecipazione e di condivisione. Inoltre, riteniamo utile accogliere l’invito che viene dalle nuove generazioni che sempre di più credono in una città che tuteli la qualità dell’aria, il riuso dei materiali e la mobilità sostenibile”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti