Home Cronaca di Palermo Palermo si prepara all'”acchianata” a Santa Rosalia, Lagalla: “Sia un momento di rinascita”

Palermo si prepara all'”acchianata” a Santa Rosalia, Lagalla: “Sia un momento di rinascita”


Redazione PL

Per garantire un regolare e agevole afflusso di fedeli, l’AMAT potenzierà il servizio della linea 812 da Piazza Croci allo spiazzale antistante la salita del Monte con 12 bus

palermo

Torna il tradizionale pellegrinaggio al santuario di Santa Rosalia di Monte Pellegrino, a Palermo. Un rito che si tiene tra il 3 e il 4 settembre e che richiama un folto numero di fedeli: per questa ragione la nuova amministrazione è corsa ai ripari mettendo in sicurezza il percorso.

Non manca l’augurio del sindaco Roberto Lagalla. “Uno dei momenti più sentiti da palermitane e palermitani torna finalmente quest’anno, dopo due anni di sofferenza per la pandemia – afferma -. Domani si potrà tornare a percorrere l’acchianata al Santuario di Monte Pellegrino, il pellegrinaggio in segno di devozione alla Santa Rosalia. I palermitani potranno di nuovo rendere omaggio alla Patrona e il mio augurio ai concittadini è che le celebrazioni per la Santuzza di domani e domenica possano rappresentare un altro momento di rinascita per la nostra città, così come lo è stato il Festino“. 

PALERMO, I LAVORI IN PREVISIONI DELL'”ACCHIANATA”

Il sindaco ricorda gli interventi messi in atto in vista della ricorrenza. “Questa amministrazione si è subito premurata di intervenire per rendere la salita devozionale percorribile da migliaia di devoti, che domani potranno vivere l’acchianata in sicurezza grazie agli interventi effettuati”.

Per quanto riguarda le opere sul sentiero, dopo l’interdizione del 2020 della Protezione civile a causa dell’inagibilità del percorso della “strada vecchia” seicentesca per il Santuario di Santa Rosalia a Monte Pellegrino, all’inizio del mese di agosto sono iniziati i lavori di messa in sicurezza della “scala vecchia” verso il Santuario. 

Per rendere agevole e sicuro l’afflusso di fedeli sono stati completati i lavori di manutenzione e messa in sicurezza di tutto il percorso, attraverso la realizzazione di parapetti per una lunghezza di circa 500 metri. Riparate anche le buche del manto stradale e liberato il percorso da rifiuti e erbacce grazie alla RESET. AMG ha poi ripristinato e potenziato il servizio di illuminazione, sia a valle che a monte, anche grazie all’ausilio di torri-faro.

POTENZIATO IL SERVIZIO AMAT

Novità anche sul fronte del trasporto pubblico. Per garantire un regolare e agevole afflusso di fedeli, l’AMAT potenzierà il servizio della linea 812 da Piazza Croci allo spiazzale antistante la salita del Monte con 12 bus. Questi si alterneranno ogni 8 minuti. Si installeranno anche due autobotti di acqua potabile a valle del Monte a disposizione dei fedeli. Ai soggetti con disabilità, infine, sarà garantito l’accesso insieme ad un accompagnatore che avrà la possibilità di parcheggiare il veicolo nel piazzale del Santuario.

Foto da Facebook Carolina Varchi

CONTINUA A LEGGERE

Monte Pellegrino, ripristinata illuminazione in vista dell’”acchianata” al santuario di Santa Rosalia

Monte Pellegrino si prepara all’”acchianata”: al via la messa in sicurezza del percorso

Potrebbero interessarti