Home Cronaca Palermo, anziano solo in casa si salva grazie al numero verde dell’ADA

Palermo, anziano solo in casa si salva grazie al numero verde dell’ADA


Redazione

Il fatto è accaduto nella zona Zisa - Calatafimi. Fondamentale l'intervento di una volontaria

Grazie al numero verde dell’ADA, una storia che avrebbe potuto concludersi drammaticamente per un anziano signore palermitano, ha avuto invece un lieto fine.
A raccontare l’episodio, che mette in luce il ruolo focale del volontariato nella salvaguardia dei soggetti fragili, è Loredana Cuttitta.

Loredana Cuttitta si occupa del servizio che gestisce il numero verde dell’ADA a Palermo


La donna è responsabile del numero verde 800822553, messo a disposizione dall’Associazione per i Diritti degli Anziani di Palermo.

IL RACCONTO DELLA VOLONTARIA

“Proprio al numero gratuito dell’ADA – spiega – ho ricevuto una segnalazione da parte di un anziano signore, preoccupato per un inquilino che vive nello stesso stabile, come lui avanti negli anni”.
I due anziani risiedono in città, tra la Zisa e corso Calatafimi.
“Da giorni – prosegue Loredana Cuttitta – non rispondeva al telefono e aveva persino smesso di ritirare le pietanze che talvolta lo stesso amico gli portava, lasciandole davanti alla porta”.
“Insospettito dall’anomalo silenzio – chiarisce la volontaria dell’ADA – mi ha contattata al numero verde che conosceva, e io ho prontamente chiamato il 112 dopo averlo tranquillizzato”.
I Vigili del Fuoco, allertati dai Carabinieri, hanno raggiunto l’abitazione dell’anziano signore e vi hanno fatto ingresso.
“Fortunatamente era vivo – conclude – ma non si reggeva in piedi per via degli antidepressivi assunti : dopo avere ricevuto le necessarie cure, ora sta meglio”.

ADA PALERMO ACCANTO AI SOGGETTI FRAGILI

 Lieto fine, dunque, ma anche tristezza per la condizione di solitudine sperimentata da tanti soggetti avanti negli anni, alle prese con una quotidianità spesso complessa da gestire.
Continua senza sosta l’impegno dell’ADA di Palermo a sostegno dei più indifesi.
Nella piena consapevolezza delle nuove emergenze che la pandemia ha determinato, acuendo le paure e il senso di abbandono propri della terza età.
Una condizione che l’ADA, quale associazione di volontariato, è impegnata a contrastare su più fronti: anche nel corso dell’estate ormai prossima alla fine, l’associazione è rimasta accanto ai più deboli.

I SERVIZI GRATUITI

A tal proposito, è opportuno ricordare che il numero verde 800822553 è attivo da lunedì a venerdì, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00.
Si tratta di un servizio del tutto gratuito, volto a fornire supporto a chi è in difficoltà.
Oltre al sostegno psicologico telefonico, l’ADA offre il trasporto protetto,  effettuato secondo le direttive anti – contagio, presso strutture ospedaliere , cliniche e patronati, per alleviare i disagi degli anziani anche nel disbrigo delle pratiche.

Potrebbero interessarti