Home Cronaca di Palermo Palermo piange Biagio Conte, il messaggio della Missione: “Non portate fiori, fate del bene”

Palermo piange Biagio Conte, il messaggio della Missione: “Non portate fiori, fate del bene”


Gina Lo Piparo

Il breve ma significativo messaggio apparso sulla pagina Facebook della Missione di Speranza e carità

palermo

Palermo è a lutto per la morte di Biagio Conte. In tanti fin da subito hanno preso a recarsi alla camera ardente allestita presso la Cittadella del povero e della speranza, in via Decollati, in un pellegrinaggio commosso e silenzioso. C’è chi porta un fiore, chi dice una preghiera; lacrime e ricordi si mescolano nel rendere omaggio ad un uomo che ha dedicato la vita al prossimo portando avanti una missione d’amore per la propria città.

Sulla pagina Facebook della Missione di Speranza e Carità, fondata da fratel Biagio nel 1993, compare un messaggio che racchiude il senso del suo insegnamento. “Non portate fiori in Chiesa a Fratel Biagio! Donate ad un povero per strada, comprate una medicina ad un bisognoso! Grazie”, si legge. Un breve post denso di significato, che riceve tantissimi commenti a supporto. “I fiori appassiscono, le opere rimangono”, scrive qualcuno. “Non abbandoneremo la Missione, per noi Fratello Biagio è sempre lì!”, aggiunge qualcun altro. “Quello che ci ha insegnato Fratello Biagio, ognuno nel nostro piccolo possiamo regalare ogni giorno un pizzico di speranza ai bisognosi … e ancora ce ne sono tanti…”, si legge in un altro commento. 

Il funerale e la camera ardente

La camera ardente sarà aperta anche domani, domenica 15 gennaio, dalle ore 9.00 alle 19.00. Lunedì, invece, sarà accessibile dalle 9.00 alle 18.00. Alle 19.00 avrà inizio infatti il lungo corteo funebre fino alla Cattedrale: la salma sarà portata a spalla dalla comunità di via Decollati passando per corso dei Mille, via Balsamo, piazza Giulio Cesare, via Roma, corso Vittorio Emanuele. Si arriverà così alla Cattedrale, dove si svolgeranno i funerali martedì mattina, alle ore 10.30.

“Un vuoto incolmabile a Palermo”

A Palermo intanto è lutto cittadino. Il sindaco Roberto Lagalla lo ha proclamato a partire dal 12 gennaio, giorno in cui il missionario si è spento. Bandiere a mezz’asta presso tutte le sedi istituzionali e le scuole di ogni ordine e grado fino al giorno in cui verranno celebrate le esequie del fondatore della Missione di Speranza e Carità.

Lagalla ha anche ricordato l’ultimo incontro con il missionario laico, poco prima della sua morte. “La scomparsa di Biagio Conte lascia un vuoto incolmabile a Palermo – ha detto -. Anche nelle ultime ore più drammatiche tutta la città si è stretta attorno a fratel Biagio, a testimonianza del valore dell’eredità umana che oggi ci lascia e che non dobbiamo disperdere. Resterà per me indimenticabile l’ultimo incontro di pochi giorni fa con Biagio Conte, durante il quale mi ha raccomandato di non dimenticare mai i poveri. Di fatto, un’eredità lasciata alla città da custodire con senso di responsabilità”. (LEGGI QUI).

Foto da Facebook Missione di Speranza e Carità

CONTINUA A LEGGERE

Palermo rende omaggio a Biagio Conte: lunghe file alla camera ardente | VIDEO

Morte Biagio Conte, cambia la viabilità in città: tutte le info su veglia e funerali

 

 

 

 

Potrebbero interessarti