Home Cronaca Palermo, complesso monumentale dei Quattro Canti diviene stallo monopattini

Palermo, complesso monumentale dei Quattro Canti diviene stallo monopattini


Alfredo Minutoli

E' giusto sfruttare la beltà di un monumento per far spiccare il proprio mezzo di trasporto? Per l'Associazione Comitati Civici Palermo assolutamente no.

Nel caos che regna sovrano, a Palermo , di questi tempi ci si può imbattere anche in una scena del genere: davanti ad una delle fontane monumentali dei Quattro Canti, fanno bella mostra di sè cinque fiammanti monopattini gialli. Per tanti nulla di che, visto lo stretto connubio che intercorre tra il nuovo “mezzo di mobilità dolce” e l’utilizzo che ne farebbe ad esempio un turista, intento a godersi proprio le bellezze del capoluogo siciliano. Per altri invece, come ad esempio l’Associazione  Comitati Civici Palermo, una vera e propria offesa alla dignità della città.

LE RIMOSTRANZE DELL’ASSOCIAZIONE COMITATI CIVICI PALERMO

“È assolutamente intollerabile che un monumento di tale importanza come i Quattro Canti– commentano – , appena restaurato, si sia trasformato in uno stallo di monopattini. Cio’ sotto gli occhi indifferenti delle nostre Istituzioni.  Ci chiediamo se la parola “decoro” abbia ancora un senso in questa nostra città. Chiediamo l’immediata rimozione di questo stallo ed un presidio costante a tutela dei nostri monumenti.”

E VOI CHE NE PENSATE?

Una vicenda destinata probabilmente a far discutere. Anche se non si può non condividere il concetto di quanto sia importante mantenere immacolata la visuale dei beni monumentali. In fondo, sarebbe bastato spostare un pò più in là il posizionamento dei monopattini per non suscitare indignazione alcuna. In questa maniera, sembra che la ditta, o comunque coloro che lavorano per essa, abbiano voluto metterli il più possibile in vista sfruttando la cornice retrostante di una delle statue dei Quattro Canti. Come se quel giallo intenso che li caratterizza non ci avesse pensato da sè.

Potrebbero interessarti