Home Cronaca di Palermo Palermo-Bergamo, inviati 12 mila cannoli dal New Paradise. Il titolare: «Gesto spontaneo»

Palermo-Bergamo, inviati 12 mila cannoli dal New Paradise. Il titolare: «Gesto spontaneo»


Lorenzo Cascio

Il titolare del New Paradise, Matteo Ottavini: "Non nascondo che è stato pesante realizzare questa iniziativa, ma volevo fare qualcosa".

Continua il rapporto di solidarietà tra la comunità palermitana e quella bergamasca. Il New Paradise, pasticceria di via Campolo, ha deciso di farsi portavoce di una inziativa, cioè donare 12 mila cannoli agli Alpini e ai volontari impegnati nella lotta al coronavirus. I 52 dipendenti dell’attività commerciale hanno lavorato dalle 4 del mattino sino alle 15 del pomeriggio per poter fare partire le spedizioni.

Il materiale mandato consiste in dei kit contententi 6 cannoli (classici, al cioccolato e al pistacchio) da poter farcire con una saccapoche colma di ricotta. Non è finita qui perchè all’interno dei cartoni vi sono anche delle creme spalmabili al pistacchio e al cacao, scorze d’arancia, gocce di cioccolato puro, zucchero a velo e granella di pistacchio e pan di stelle.

L’episodio che ha legato le due città, geograficamente distanti, è stato il servizio mandato in onda da Le Iene in cui Ismaele La Vardera ha raccontato della donazione da parte di Bergamo di un tir carico di tablet e pc da donare ai ragazzini dello Zen, impossibilitati nel poter proseguire i loro percorsi scolastici da casa.

Proprio questo servizio ha permesso di poter realizzare questa iniziativa. Il proprietario del New Paradise, Marco Ottaviani, ha raccontato alla nostra redazione come è nata l’idea: “Tutto è partito da Ismaele La Vardera, nostro cliente che ha molto apprezzato il nostro kit dei cannoli, ideato da mia figlia. Dopo aver visto il suo servizio in cui raccontava della donazione di vari strumenti di comunicazione per i ragazzi dello Zen, appena mi ha detto che il kit che gli era piaciuto, ho proposto di spedirli a Bergamo. La Vardera ha immediatamente contattato gli Alpini e abbiamo preparato duemila kit, cioè 12 mila cannoli che arriveranno a Bergamo tra lunedi e martedi prossimo“.

MESSAGGI DALLA LOMBARDIA

Nonostante i dolci non siano ancora arrivati in Lombardia, Ottavini racconta che il suo cellulare non smette di suonare: “Sono già tantissimi i messaggi che mi sono arrivati da Bergamo ma la cosa più emozionante è stato il ringraziamento ricevuto dal capo degli Alpini. Appena saputa la notizia ha chiamato La Vardera piangendo. Sono davvero emozionato e compiaciuto“. 

L’INTENTO DELL’INIZIATIVA

Non nascondo che è stato pesante realizzare questa iniziativa – ribadisce il titolare del New Paradise – perché chiaramente in questo periodo, con 52 dipendenti, le condizioni economiche sono parecchio compromesse. Ma avevo voglia di fare realmente qualcosa di spontaneo. Penso che sia una risposta a tutti coloro che in questo periodo, nonostante le capacità economiche, non agiscono. Quanto successo con il covid-19 dovrebbe smuovere le coscienze, un gesto del genere lo fai per sensibilizzare la nuova generazione“.


METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK: PALERMO LIVE.

Potrebbero interessarti